Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

CULTURA - Una "App" per scoprire il "museo" San Gimignano

Una nuova applicazione, una "app" pronta per visitare il museo San Gimignano Una nuova applicazione, una "app" pronta per visitare il museo San Gimignano

L’applicazione per iPhone e iPad consentirà una visita guidata ai musei civici di Palazzo Comunale, Pinacoteca e Torre Grossa

AGIPRESS – SAN GIMIGNANO (SIENA) - Una APP per svelare tutti i segreti del Museo Civico di San Gimignano. È “Museo San Gimignano”, l’innovativo progetto di valorizzazione dei musei civici realizzato con il Comune di San Gimignano da Fondazione Musei Senesi, Milc, T4All e Moviement HD, uno strumento dinamico, che rende ancora più piacevole la scoperta di questo straordinario scrigno di opere d’arte e di architettura, aggiungendo all’esperienza culturale una componente ludica, elemento sempre più importante per coinvolgere anche i “nativi digitali” nella scoperta del patrimonio museale. Visitare le meraviglie del Palazzo Comunale, muoversi tra le sale della Pinacoteca e la Torre Grossa accompagnati dalle parole di esperti – del calibro di Alessandro Bagnoli, Roberto Bartaliani, Franco Cardini, Massimo Gavazzi, Michele Maccherini, Antonello Mennucci - e da due mappe interattive che permetteranno di collocare la nostra visita virtuale nello spazio “reale” del museo, mentre ammiriamo nei minimi dettagli di ogni opera.

L’applicazione per iPhone e iPad fa vivere un “tour personalizzato” sulle singole esigenze: è possibile attraversare le diverse sale ed aumentare via via il grado di approfondimento dei contenuti; trentaquattro zoom permettono di osservare altrettante opere, anche quelle meno visibili per dimensioni e distanza, grazie a foto ad alta risoluzione; sette contributi audio-video offrono approfondimenti multidisciplinari appositamente realizzati per l’occasione, regalando così un vero e proprio viaggio nel tempo tra i segreti di un passato più che mai presente e completamente accessibile. La app “Museo San Gimignano” - in due versioni, italiano e inglese, è scaricabile da Apple Store al costo di 3,59 euro - si rivolge non solo a un pubblico internazionale, ma anche a tutti i cittadini che vogliono riscoprire la bellezza dell’arte senese e toscana. 

“Uno strumento d’avanguardia inserito nel progetto di valorizzazione tecnologica dei beni culturali che Fondazione Musei Senesi sta portando avanti già da tempo – ha dichiarato Luigi Di Corato, direttore generale di Fondazione Musei Senesi -. Sono molte le iniziative di questo tipo che Fondazione Musei Senesi lancerà nei prossimi mesi a dimostrare che l’alleato più forte per il rilancio di un territorio così prestigioso è la tecnologia”. “Offriamo da oggi a tutti i potenziali visitatori un primo tocco virtuale del patrimonio artistico, storico e culturale che custodiamo nella nostra città – ha sottolineato Giacomo Bassi, sindaco del Comune di San Gimignano - Sono certo che quegli stessi utenti dei sistemi mobile saranno invogliati a toccare con mano i tesori di San Gimignano. L’evoluzione tecnologica al servizio del turismo e della cultura".

“Museo San Gimignano” è stata ideata e realizzata da un gruppo di lavoro coordinato da Fondazione Musei Senesi in collaborazione con il Comune di San Gimignano, che ha visto coinvolti: Milc srl per la parte grafica; T4All srl per lo sviluppo software; Moviement HD srl per la produzione audio-video. Editing e testi sono a cura di Letizia Galli, le immagini sono state realizzate da Bruno Bruchi, Fabio Lensini e Andrea Lensini.

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 14 Aprile 2014 10:34
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici