Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

TOSCANA - Sindaci Colline del Fiora: "Bozza linee guida del Ministero su nuovo anno scolastico ispirate a Ponzio Pilato"

TOSCANA - Sindaci Colline del Fiora: "Bozza Ministero linee guida nuovo anno scolastico ispirate a Ponzio Pilato" TOSCANA - Sindaci Colline del Fiora: "Bozza Ministero linee guida nuovo anno scolastico ispirate a Ponzio Pilato"

I Sindaci dicono che invece di dare indicazioni precise, si scarica quasi  tutto sulle autonome decisioni dei presidi e sui Comuni.

AGIPRESS - FIRENZE - La bozza delle linee guida del Ministero della Pubblica Istruzione per il nuovo anno scolastico sembrano ispirarsi, per alcuni aspetti, a Ponzio Pilato. Così una nota dell'Unine dei Comuni delle Colline del Fiora sottoscritta da Pierandrea Vanni sindaco di Sorano e consigliere nazionale di Anci, Giovanni Gentili sindaco di Pitigliano consigliere regionale di Anci, Mirco Morini sindaco di Manciano, Roberto Carrucola assessore alla p.i al comune di Sorano, Irene Lauretti assessore alla p.i al comune di Pitigliano e Daniele Vignali assessore alla p.i del comune di Manciano. "Invece di dare indicazioni precise  - aggiunge la nota - scarica quasi  tutto sulle autonome decisioni dei presidi e, ancora una volta, sui Comuni, chiamati da un giorno all’altro a fornire nuovi spazi e persino personale volontario che non si capisce bene con quali compiti. L’autonomia scolastica è sacrosanta ma non si possono dettare norme che cambiano profondamente l’organizzazione didattica, creano una sorta di <classi miste> con studenti  di età e di materie diverse, senza assicurare il personale e le risorse necessarie. Quanto ai Comuni, al Ministero forse non sanno che il trasporto scolastico è fondamentale, specie in molte aree del Paese, per garantire il diritto allo studio e non sanno che per assicurarlo i Comuni spendono cifre consistenti. Cambiando profondamente gli orari, introducendo lezioni il sabato e così via si influisce pesantemente anche sull’organizzazione del trasporto scolastico e sui suoi costi. Per non parlare del distanziamento all’interno dei pulmini con tutto quello che comporterebbe, cioè un vero stravolgimento organizzativo ed economico, oltretutto spesso in  presenza di contratti di appalti stipulati per anni. Ma il ministero su questi temi ha scelto di ispirarsi a Ponzio Pilato" - conclude la nota.

Agipress

 

 

Ultima modifica ilVenerdì, 26 Giugno 2020 10:19
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici