Menu
RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017

Pistoia Capitale Italiana…

Presentate a Firenze...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

GREEN ECONOMY MOTORE DI CRESCITA, PER IMPRESE E' ANTIDOTO ALLA CRISI

GREEN ECONOMY MOTORE DI C…

Un’impresa su quattr...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Il cartone torinese sulle verdure “ribelli” vince il premio PITCH ME a Cartoons on the Bay 2017

Il cartone torinese sulle verdure “ribelli” vince il premio PITCH ME a Cartoons on the Bay 2017 - foto Maurizio D'Avanzo Il cartone torinese sulle verdure “ribelli” vince il premio PITCH ME a Cartoons on the Bay 2017 - foto Maurizio D'Avanzo

AGIPRESS - TORINO - “Io vengo da una realtà contadina, i miei nonni erano contadini e da sempre, in famiglia, ci siamo battuti per la tutela delle materie prime e della biodiversità. Tutto questo, insieme alle preoccupazioni per ciò che minaccia il mondo vegetale, anche quello che finisce sulle nostre tavole, è diventato un cartone. Per riflettere su quello che noi uomini facciamo a un mondo indifeso”. Così Francesco Forti – “matita” marchigiana trapiantata allo Studio Ibrido di Torino – racconta il suo “RAV – Revange of Angry Vegetables” che si è aggiudicato il premio “Pitch Me!”, dedicato da Cartoons on the Bay ad autori, sceneggiatori, produttori indipendenti e studi di animazione italiani non ancora introdotti sul mercato dei professionisti. La sua storia – che racconta la ribellione di un ravanello contro gli esperimenti sugli ortaggi di un’azienda malvagia e che diventerà presto anche un videogame– è stata ritenuta la migliore tra i ventitré lavori in concorso dalla Giuria composta dalla scrittrice Francesca Bertuzzi, dal musicista Fabio Barovero e dall’attore, autore e conduttore radiofonico Pasquale “Lillo” Petrolo. “L’attualità – scrivono i giurati nella motivazione - ci costringe a occuparci di cosa mangiamo. Doverosamente attenti alla salute e in difesa della biodiversità abbiamo deciso di premiare questo lavoro. E allo stesso tempo, il progetto ci convince per novità del segno grafico e la chiarezza pedagogica degli intenti”.

Al secondo posto, la storia tra realtà e fantascienza di “Wacca”, firmata da Dan Strano e Leonardo Cordio; al terzo “Le indagini di Abby G.” di Chiara Pagliochini, Caterina Brasa, Natalia Guerrieri, Alice Montagnini ed Elisa Rocchi, che affrontano, in un giallo, il tema della dislessia. Menzioni speciali, infine, per “The Recycled Monsters” di Annalisa Corsi, “Trash” di Andrea Nobile e Francesco Dafano, e “La Santa” di Salvatore Centoducati.

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 07 Aprile 2017 14:18
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici