Menu
Lotta ai tumori, al via il progetto Umberto

Lotta ai tumori, al via i…

Una Piattaforma cong...

Italia in balìa della crisi climatica, allarme piogge abbondanti al sud e fiume Po ridotto a torrente

Italia in balìa della cri…

Il Meridione ha baci...

6 dipendenti su 10 della PA a rischio burnout

6 dipendenti su 10 della …

Una ricerca rivela c...

Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Bullismo e cyberbullismo nelle scuole, presentazione del progetto socioeducativo

Bullismo e cyberbullismo nelle scuole, presentazione del progetto socioeducativo Bullismo e cyberbullismo nelle scuole, presentazione del progetto socioeducativo

L'appuntamento è per martedì 22 novembre alle ore 10,00 in Campidoglio, nella Sala Laudato Si.

AGIPRESS - ROMA - Una conferenza di presentazione del Progetto socioeducativo sul Bullismo e Cyberbullismo nelle scuole patrocinato dai Municipi II e X di Roma Capitale. Il progetto, promosso dall’On. Giovanni Zannola, Consigliere dell’Assemblea Capitolina e nato da un’idea del Prof. Aldo Grauso, ha come colonna sonora Una Buona Occasione un brano inedito scritto e interpretato da Roberta Marchetti e Davide De Marinis per Keep Hold, per parlare di bullismo e cyberbullismo attraverso la musica, che, come lo sport, è inclusiva e universale. L'appuntamento è per martedì 22 novembre alle ore 10,00 in Campidoglio, nella Sala Laudato Si. L’iniziativa della durata di un anno scolastico prevede l’attivazione di un intervento scientifico – culturale nelle scuole secondarie di primo grado dislocate in due aree socialmente, culturalmente ed economicamente molto diverse tra loro, Ostia e Parioli, a dimostrazione di come il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo non conosca confini territoriali o di classe. Le prime due scuole che hanno aderito, alle quali va un ringraziamento speciale, sono IC Via Mare dei Caraibi (Ostia) e IC Via Micheli (Parioli). 

Il Prof. Aldo Grauso coordinatore scientifico del progetto dichiara: “Alla luce di un evidente peggioramento della salute psicologica dei nostri ragazzi (ultimi dati Istat e Ocse), da esperto del settore, che da anni è in prima linea a livello professionale e istituzionale a favore dei più giovani, ho pensato fosse arrivato il momento di attivare un progetto pilota e sperimentale all’interno delle scuole, dove unire la musica alla scienza, come momento innovativo di alfabetizzazione di contenuti socialmente sani all’interno di un target di preadolescenti. Per gli adolescenti non avrebbe avuto senso in quanto certi meccanismi mentali devianti sono maggiormente difficili da scardinare, senza l’ausilio di psicoterapie mirate. Molto spesso una certa musica violenta viene associata e correlata al fenomeno della devianza e della criminalità giovanile, pertanto, ho coinvolto l’amica Roberta Marchetti, sensibile al problema e il cantautore Davide De Marinis, chiedendo loro di scrivere un testo che vada nella direzione opposta. Sono le parole che muovono il mondo, ancora meglio se accompagnate da una buona musica. Il mio obiettivo è quello di sensibilizzare il più possibile il target individuato e gli insegnanti, che spesso si trovano da soli a gestire fenomeni così complessi. Con la speranza che, alla fine dell’anno scolastico, i dati su Roma in generale e su questi due territori in particolari, dimostrino l’efficacia dell’intervento, ovvero una diminuzione della dispersione scolastica e dei relativi fenomeni di bullismo e cyberbullismo. L’augurio è quello che questo progetto possa considerarsi apri pista magari per allargarlo su scala nazionale, visto i dati preoccupanti dei nostri giovani ragazzi”.

La Musica ancora una volta diventa ambasciatrice per il Sociale con parole e note che possono scardinare e superare qualunque diffidenza. Roberta Marchetti, grazie all’amicizia con il Prof. Grauso non ha esitato a scendere in campo coinvolgendo il cantautore Davide De Marinis che, generosamente, ha voluto mettere a disposizione la sua musica. Una Buona Occasione con parole semplici e dirette, un ritmo coinvolgente offre l’opportunità di riflettere su come sia importante saper ascoltare anche le cose non dette, avere il coraggio di denunciare e cercare aiuto, per “sgonfiare” la prepotenza del bullo: “Sono madre e ho sempre avuto a cuore le problematiche giovanili; confrontandomi con Aldo, ho sentito la necessità di fare qualcosa di concreto. Questo progetto – aggiunge Roberta Marchetti - è nato davvero dall’amicizia e la condivisione, un modo concreto di scendere in campo per creare Una Buona Occasione per il dialogo che rimane sempre la miglior arma per ridimensionare chi fa della prepotenza la sua forza”.

Conclude Davide De Marinis: “Sono stato felice dell’invito di Roberta per scrivere e dare voce a questo importante progetto che si occupa di un problema che conosco personalmente. Nelle scuole primarie, quando ancora non si era dato un nome al problema, ho provato sulla mia pelle quanto sia pesante subire i soprusi dei coetanei. Una Buona Occasione si rivolge non solo ai ragazzi, ma soprattutto alle famiglie, affinché non sottovalutino il problema e trovino la forza e l’umiltà di saper chieder aiuto. Nel video, con Roberta siederemo tra i banchi, cercando di comprendere il loro punto di vista, mettendoci sullo stesso piano, per dialogare attraverso la musica”. 

Relatori della Conferenza in qualità di esperti saranno il Prof. Aldo Grauso, Docente di Psicologia della Devianza Unicusano, CTU Tribunale di Roma e coordinatore scientifico del progetto e la Dr.ssa Roberta Bruzzone, Psicologa e Criminologa dei maggiori casi di cronaca nera italiana. Moderatore dell’evento il Dr. Valerio Cassetta, giornalista. AGIPRESS

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici