Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

ATA’S DAY – A Firenze sit in di protesta dei lavoratori della scuola

Il sit in di stamani a sostegno degli Ata davanti all'Ufficio regionale scolastico Il sit in di stamani a sostegno degli Ata davanti all'Ufficio regionale scolastico

I sindacati manifestano per il personale amministrativo, tecnico e ausiliario. No alla riduzione dei posti di lavoro, sì al rinnovo del contratto

AGIPRESS – FIRENZE - E’ andato in scena stamani per due ore a Firenze, dalle 10 alle 12, in via Mannelli di fronte all’Ufficio scolastico regionale, l’”Ata’s day”, ovvero il giorno degli Ata, sigla che sta per personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole elementari, medie e di alcuni istituti superiori. Ad organizzare il sit in le organizzazioni sindacali con alcune richieste precise: su tutte il no alla riduzione dei posti di lavoro, l’immissione in ruolo su tutti i posti disponibili e il rinnovo del contratto. “I collaboratori scolastici non sono i bidelli di una volta. Gli assistenti amministrativi non sono i ‘passacarte’ di una volta. Gli assistenti tecnici sono indispensabili per le attività di laboratorio e il processo di digitalizzazione in ogni ordine di scuola. Il direttore dei servizi generali amministrativi è la figura centrale per il funzionamento finanziario e amministrativo”, scrivono all’unisono Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda, protagonisti della manifestazione. Come dire che i tempi sono cambiati e di molto. I sindacati chiedono la sospensione delle misure legislative che dispongono il passaggio “coatto” del personale docente inidoneo per motivi di salute nel profilo Ata e che venga sancito il riconoscimento economico adeguato ai Dsga (direttori servizi generali e amministrativi) con incarichi su più scuole e agli assistenti amministrativi che ricoprono i posti di Dsga.


Agipress

 

Ultima modifica ilGiovedì, 04 Luglio 2013 13:39
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici