Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

TURISMO - Un protocollo per la promozione della montagna tosco-romagnola

La firma del protocollo per la montagna tosco-romagnola La firma del protocollo per la montagna tosco-romagnola

Siglato a Pratovecchio, (Arezzo) nella sede del Parco Nazionale delle Foreste casentinesi, un protocollo per la montagna a cavallo tra Toscana e Romagna 

AGIPRESS - Un accordo per lo sviluppo del turismo verde e attivo nella montagna tosco romagnola è stato siglato questa mattina a Pratovecchio in provincia di Arezzo presso la sede del Parco Nazionale delle Foreste casentinesi da Toscana Promozione e Apt servizi Emilia Romagna alla presenza dei due assessori regionali al turismo, Cristina Scaletti e Maurizio Melucci e il Presidente del Parco Luca Santini. 

Si tratta di un rafforzamento dell’accordo di collaborazione sul turismo bianco con l’obiettivo di raggiungere un bacino di utenza sempre più ampio a livello nazionale, fidelizzare i turisti italiani che amano la montagna e il turismo attivo, coinvolgere maggiormente gli operatori interessati all’offerta turistica della montagna tosco-emiliana. 

L’Assessore Scaletti ha commentato questo importante progetto per montagna: “Dopo la montagna invernale puntiamo ad una promozione congiunta dell’offerta estiva del comprensorio montano, valorizzandone l’immenso patrocinio naturalistico in primo luogo sfruttando la risorsa del cicloturismo”. Come ha spiegato Toscana Promozione presente col dirigente Alberto Peruzzi, gli interventi principali andranno nella direzione del Buy biking e lo studio e l’organizzazione di un blogtour, L’impegno sarà concentrato nel creare una sorta di brand dell’offerta della montagna tosco –romagnola, aiutando nel contempo gli operatori e imprenditori ad unirsi per pubblicizzare al meglio la loro offerta. Sugli ambiti del turismo verde, attivo e bianco, il prossimo anno la Toscana investirà circa 300 mila euro per partire che coinvolgeranno anche la partecipazione a fiere importanti come l’Expo 2015, il supporto al territorio e alla formazione del “prodotto montagna”. 

L’Assessore Melucci ha evidenziato il fatto che “ nel nostro paese non è scontato quello che si firma questa mattina, ossia la promozione congiunta in due regioni, questo protocollo è un insegnamento a livello nazionale”. 

Il presidente del Parco Nazionale Luca Santini  ha commentato: “Nel ventennale del Parco questo protocollo è una cosa più che positiva poiché, di fatto, non c’è mai stata una promozione davvero coordinata. Le popolazioni montane non devono essere dimenticate e dobbiamo cercare di portare sviluppo e sostegno in questi territori soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando”. 

L’importanza del cicloturismo è supportata da dati davvero interessanti: ogni anno sono 270 mila i turisti amanti delle due ruote che scelgono la Toscana, seconda meta europea per il cicloturismo con 400 strutture ricettive bike friendly e 25 mila chilometri di itinerari.

Ultima modifica ilMercoledì, 18 Settembre 2013 16:26
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici