Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

TRASPORTO PUBBLICO – Un milione di euro per 25 nuovi bus

In arrivo nuovi autobus per le aree cosiddette a "domanda debole", territori montani o comunque a bassa densità abitativa In arrivo nuovi autobus per le aree cosiddette a "domanda debole", territori montani o comunque a bassa densità abitativa

Stanziati dalla Regione per i piccoli comuni montani o a bassa densità abitativa, le cosiddette aree a "domanda debole"

AGIPRESS - FIRENZE - Un milione di euro per i Comuni delle cosiddette aree a "domanda debole" (cioè territori di montagna o a bassa densità abitativa) per l'acquisto di nuovi bus, più affidabili ed ecologici, con cui migliorare il servizio di trasporto pubblico, gestiti in economia oppure affidati ad operatori locali con veicoli in comodato d'uso. La Giunta regionale toscana ha stanziato questo finanziamento su proposta dall'assessore ad infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli. "Il nostro obiettivo - ha spiegato l'assessore - è aiutare quanto più possiamo gli enti locali a migliorare la qualità e l'affidabilità del servizio di trasporto pubblico, un servizi che risente profondamente dell'età dei mezzi di trasporto utilizzati, spesso obsoleti e per questo scomodi o poco affidabili". "E' una decisione - prosegue l'assessore - che conferma la volontà della Toscana di lottare per garantire il diritto alla mobilità dei cittadini, senza dimenticare che migliorare il trasporto pubblico è anche il modo migliore per scoraggiare l'uso di mezzi privati e quindi per contribuire al miglioramento della qualità dell'aria. Il contributo deciso oggi si aggiunge ad altri 38 milioni di euro, che la Regione Toscana ha destinato a fine settembre all'acquisto di circa 300 bus nel resto del territorio regionale". Con le risorse stanziate dalla Giunta regionale si stima che possano essere acquistati tra i 20 e i 25 piccoli bus, un numero variabile a seconda delle dimensioni dei mezzi. Per beneficiare del contributo della Regione i nuovi bus dovranno essere "amici dell'ambiente" e dunque Euro 6 o omologati EEV, e dovranno sostituire mezzi con oltre 12 nni di età e motore Euro zero (in subordine anche Euro 1 e 2).

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 25 Novembre 2013 17:32
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici