Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

TPL – Toscana, in arrivo entro l'anno 300 nuovi autobus

Via libera al bando per l'acquisto di 304 autobus da utilizzare sulle linee regionali toscane, sia urbane sia extraurbane Via libera al bando per l'acquisto di 304 autobus da utilizzare sulle linee regionali toscane, sia urbane sia extraurbane

Espletato il bando che attiva le risorse (40 milioni di euro) per l'acquisto di 245 mezzi urbani, 44 extraurbani e 6 per i "servizi deboli"

AGIPRESS - FIRENZE – In arrivo oltre 300 nuovi autobus sulle linee urbane ed extraurbane toscane. Il bando, che attiva risorse per un valore totale di circa 40 milioni di euro, permetterà di acquistare in tutto 304 nuovi bus, di cui 254 urbani, 44 extraurbani e 6 per i cosiddetti 'servizi deboli' in piccoli Comuni.

Il commento della Regione - "Grazie a queste risorse - ha spiegato l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - avremo nel giro di un anno oltre trecento nuovi autobus in servizio. Un bel risultato. Il bando ha riscosso il massimo successo da parte delle aziende, premiando il grande sforzo fatto dalla Regione per dare un forte impulso all'azione di rinnovamento del parco mezzi, che sarà poi portato a compimento con la prossima gara unica per il servizio di trasporto pubblico su gomma, nella quale si prevede l'acquisto di almeno altri nuovi 1000 bus".

La graduatoria - Il decreto che approva la graduatoria dei 'vincitori' del bando regionale è attualmente in corso di certificazione. Grazie alle risorse assegnate si sono potute soddisfare tutte le richieste dei Comuni, il 99% delle richieste presentate dalle aziende per gli autobus urbani e il 42% delle richieste per gli autobus extr-urbani.

Il vincolo pubblico - Gli autobus acquistati con cofinanziamento regionale saranno vincolati all'uso nel servizio pubblico e dopo la gara europea per l'individuazione del nuovo gestore unico del tpl in Toscana passeranno in dote al vincitore.

La ripartizione dei fondi - Nel dettaglio, i fondi sono stati così ripartiti :

- AUTOLINEE TOSCANA NORD - ATN di Carrara, cui sono stati destinati 1.798.500 euro per rinnovare i propri mezzi urbani;

- TIEMME SPA di Arezzo, cui sono stati assegnati 9.521.240 euro (8.140.000 euro per i mezzi urbani e 1.381.240 per i mezzi extraurbani);

- C.A.P. Soc. Coop.Autotrasporti Pratese, cui sono stati destinati 2.585.000 euro per i mezzi urbani;

- COPIT SPA di Pistoia, cui sono andati 780.472 euro (660.000 per i mezzi urbani e 120.472 per quelli extraurbani);

- TRASPORTI TOSCANI SRL UNI PERSONALE di Pisa,cui sono stati assegnati 247.500 euro per i mezzi urbani;

- ATAF GESTIONI Srl di Firenze, cui sono andati 9.409.692 euro per il rinnovo dei propri mezzi urbani;

- COMPAGNIA TOSCANA TRASPORTI - C.T.T. di Pistoia, cui sono stati destinati 9.410.500 euro (di cui 8.035.500 per i mezzi urbani e 1.375.000 per i mezzi extraurbani);

- LI-NEA S.p.a. di Scandicci (Fi), cui sono andati 1.691.250 euro per i mezzi urbani;

- BUSITALIA - S.I.T.A. NORD S.r.l. di Firenze, cui sono stati assegnati 1.273.250 euro per il rinnovo dei propri mezzi extraurbani;

- TRASPORTI TOSCANI SRL UNI PERSONALE di Pisa, cui sono stati destinati 1.375.000 euro per il rinnovo dei propri mezzi extraurbani;

I servizi deboli - I fondi per i servizi 'deboli' gestiti direttamente dai Comuni in ambito urbani sono invece stati assegnati a tutti comuni che hanno fatto richiesta:

- Comune di Pieve S.Stefano, 154.000 euro;

- Comune di San Godenzo, 55.000 euro;

- Comune di Badia Tedalda, 40.573 euro;

- Comune di Firenzuola, 45.050 euro;

- Comune di Londa, 46.750 euro. 

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici