Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

TERREMOTO - Sindaco Fivizzano chiede convocazione Commissione Grandi Rischi

Sindaco Fivizzano chiede convocazione Commissione Grandi Rischi Sindaco Fivizzano chiede convocazione Commissione Grandi Rischi

Altre due scosse forti questa mattina all'alba, il Sindaco Grassi chiede certezze dalla Protezione Civile Nazionale

AGIPRESS - Continua a tremare la terra tra Lunigiana e Garfagnana. Dopo la prima forte scossa di questa mattina all’alba di 3.4 e un’altra poco dopo di magnitudo 3.3 il sindaco del Comune di  Fivizzano (Massa Carrara) Paolo Grassi chiede che il responsabile nazionale della Protezione civile, Franco Gabrielli, convochi subito la commissione Grandi Rischi.

“È necessario che qualcuno ci dia certezze – ha detto Grassi – anche perché la situazione critica continua ormai da tempo considerando dal 21 di giugno si sono state registrate oltre 2.000 scosse e  la popolazione ormai è esasperata”. Il sindaco ha poi annunciato la richiesta di un incontro col prefetto Gabrielli già nella giornata di oggi. Le scosse di oggi sono state registrate a meno di 10 chilometri dai Comuni di Casola in Lunigiana, Comano, Fivizzano e Licciana Nardi, tutti in provincia di Massa Carrara, e a meno di 20 chilometri da altri Comuni in provincia di La Spezia e Lucca.

Agipress 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici