Menu
Lotta ai tumori, al via il progetto Umberto

Lotta ai tumori, al via i…

Una Piattaforma cong...

Italia in balìa della crisi climatica, allarme piogge abbondanti al sud e fiume Po ridotto a torrente

Italia in balìa della cri…

Il Meridione ha baci...

6 dipendenti su 10 della PA a rischio burnout

6 dipendenti su 10 della …

Una ricerca rivela c...

Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Sviluppo area metropolitana fiorentina, la riflessione di Pier Ettore Olivetti Rason

Sviluppo area metropolitana fiorentina, la riflessione di Pier Ettore Olivetti Rason Sviluppo area metropolitana fiorentina, la riflessione di Pier Ettore Olivetti Rason

"Le notizie degli ultimi giorni, se trovassero conferma nei fatti, rappresenterebbero davvero la svolta per Firenze".

AGIPRESS - FIRENZE - Riceviamo e pubblichiamo una nota di Pier Ettore Olivetti Rason sullo sviluppo dell'area metropolitana fiorentina. 

In questi giorni ho letto due notizie che, se trovassero conferma nei fatti, rappresenterebbero davvero la svolta per Firenze, per i suoi abitanti e per chi nel territorio metropolitano ha deciso di operare e fare business. La telenovela relativa alla nuova pista dell’aeroporto di Peretola parrebbe giunta all’ultima stagione e Ferrovie dello Stato ha annunciato che la stazione dell’alta velocità sarà pronta entro il 2028. Se aggiungiamo che anche la rete tramviaria dovrebbe trovare il suo completamento entro i prossimi anni viene da tirare un sospiro di sollievo: immaginare Firenze finalmente dotata di un minimo sistema infrastrutturale ci riempie di speranza. Ci auguriamo che questa sia la volta buona e che i tempi vengano rispettati; ancora adesso per molti risulta proibitivo attraversare la città senza usare l’auto, volare a Firenze costituisce una scommessa e la rete ferroviaria, congestionata com’è, risulta ampiamente deficitaria, soprattutto per i tanti pendolari che ogni giorno muovono verso il capoluogo. Sembra proprio che dopo decenni di parole finalmente qualcosa si sia sbloccato: adesso occorre non mollare la presa, perché il rischio di una nuova impasse è sempre dietro l’angolo. Firenze aspetta poi collegamenti degni verso la costa e verso la Toscana centromeridionale: la superstrada verso Pisa-Livorno e quella che la collega con Siena sono ormai 'mulattiere', rappresentano un freno evidente allo sviluppo del territorio metropolitano che negli anni è stato capace di attrarre importantissime realtà produttive e che, con un altro contesto, potrebbe risultare molto più competitivo. Firenze rappresenta un’eccellenza tra le mete del turismo congressuale, eppure troppo spesso perde partite importanti a causa di questa fragilità infrastrutturale, che consente ad altre città europee di vincere sfide rilevanti. Si perdono così migliaia di turisti “qualificati”, che porterebbero in città denaro e -soprattutto- occasioni preziose. Dopo la tragica parentesi del Covid e con il drammatico conflitto in corso, è questo il tempo di non sottrarsi alle proprie responsabilità, ciascuno secondo il proprio ruolo e la propria competenza. Non possiamo permetterci altre “stagioni del no” e dei mille distinguo. È tempo di alta velocità anche nelle decisioni e nei processi amministrativi.” Pier Ettore Olivetti Rason 

Ultima modifica ilMercoledì, 23 Novembre 2022 09:27
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici