Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SICUREZZA IN TOSCANA – Uffici di Polizia: “Inaccettabili le chiusure proposte dal Viminale”

Il sindacato autonomo di polizia Sap all'attacco del Viminale: “Bene razionalizzare ma non così. Siamo sotto organico del 20%. C'è il rischio di creare più insicurezza nei cittadini” Il sindacato autonomo di polizia Sap all'attacco del Viminale: “Bene razionalizzare ma non così. Siamo sotto organico del 20%. C'è il rischio di creare più insicurezza nei cittadini”

L'attacco del sindacato autonomo Sap: “Bene razionalizzare ma non così. Siamo sotto organico del 20%. C'è il rischio di creare più insicurezza nei cittadini”

AGIPRESS – FIRENZE - "E' totalmente inaccettabile, come propone il Ministero dell'Interno, la chiusura di tutti gli uffici di polizia postale della regione ad eccezione del capoluogo, la soppressione di vari uffici Polfer e Stradale, il ridimensionamento di alcuni commissariati. In tutto circa 20 presidi. Sosteniamo da sempre la necessità di razionalizzare le forze di polizia, che sono troppe. Ma non devono essere chiusi i presidi di sicurezza, soprattutto delle specialità". Ad affermarlo è Massimo Montebove portavoce nazionale del sindacato di polizia Sap e referente nazionale per la Toscana dell'organizzazione autonoma, una delle maggiori, che conta su circa 20.000 iscritti in tutta Italia.

"Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza - spiega Montebove - ha chiesto nei giorni scorsi un parere sulla soppressione di questi uffici a prefetti e questori, con l'obiettivo di recuperare uomini per il controllo del territorio. In Toscana la polizia ha un sotto organico del 20 per cento e i carabinieri non stanno meglio. Ci opporremo in ogni modo - conclude il sindacalista del Sap - a questa strategia di rivisitazione dell'apparato sicurezza che non mira certo a rendere più efficiente il sistema. Il rischio, anzi, è quello di creare più insicurezza nei cittadini in un momento in cui, per altro, anche nella nostra 'ricca' Toscana i furti e i reati predatori in genere, complice la crisi sociale, risultano in aumento di oltre 7 punti percentuale rispetto a un anno fa".

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici