Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SANITA' ANIMALE - Firmato un Protocollo Ministero Salute e OMS

Firmato un protocollo per la Sanità Animale Firmato un protocollo per la Sanità Animale

Ministero della Salute e Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale (OIE) per migliorare la qualità dei servizi veterinari degli Stati Membri

AGIPRESS - Roma - E' stato firmato a Parigi, durante l’81ma Sessione Generale dell’OIE un Accordo di collaborazione tra il Ministero della salute e l’Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale con la finalità di migliorare la qualità dei Servizi Veterinari dei Paesi considerati strategici per l’Italia. L’Accordo valorizza il know-how e l’expertise dei nostri 10 Istituti Zooprofilattici Sperimentali in materia di sicurezza degli alimenti e di sanità e benessere animale.

A seguito delle gravi crisi mondiali della BSE (Encefalopatia Spongiforme Bovina) e dell’influenza aviaria ad alta patogenicità l’Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale si è posta l’obiettivo di migliorare la qualità dei Servizi Veterinari dei 178 Paesi Membri dell’OIE, al fine di elevarne il livello di affidabilità a salvaguardia della sanità animale, della sicurezza delle fonti alimentari e della qualità della produzione zootecnica.

"Quest’Accordo  - si legge in una nota - è un atto importante per il nostro Paese, poiché permetterà ai nostri Istituti Zooprofilattici Sperimentali di svolgere insieme al Ministero ed all’OIE delle attività di cooperazione internazionale con diversi Paesi, in particolare con quelli dell’Europa dell’Est e dell’Area Mediterranea. Si tratta di un investimento di risorse per una strategia d’azione che si basa sull’assunto che un sistema veterinario solido nei Paesi vicini rappresenta uno strumento importante per garantire la prevenzione dalle malattie e la tutela della salute pubblica umana e veterinaria."

La finalità dell’Accordo è pertanto quella di rafforzare il controllo delle malattie del bestiame e la sicurezza alimentare, potenziando le strutture veterinarie di diagnostica e di controllo, mediante la collaborazione tecnica e la formazione di personale adeguatamente qualificato. L’Italia fornisce già un contributo significativo alle attività dell’OIE mettendo a disposizione,  grazie alla rete degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, 3 Centri di Collaborazione e 11 Laboratori di Referenza per diverse malattie animali.

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 28 Maggio 2013 12:16
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici