Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SALVO' 33 MINATORI CILENI - Premiato l'ingegnere che coordinò l'intervento

L'ingegnere di Enel Green Power, Stefano Massei L'ingegnere di Enel Green Power, Stefano Massei

E’ Stefano Massei di Enel Green Power. A lui il riconoscimento “Pisani si nasce… pisani si diventa”

AGIPRESS – PISA – Stefano Massei, l'ingegnere di Enel Green Power che nell’autunno 2010 partecipò, come coordinatore tecnico del piano C, al salvataggio del 33 minatori cileni intrappolati nella miniera di San Josè, nel nord del Cile, ha ricevuto questo pomeriggio il premio “Pisani si nasce… pisani si diventa”. Lo speciale riconoscimento speciale gli è stato consegnato da Francesca Pacini, presidente della giuria. La cerimonia si è svolta presso l’Auditorium “G. Toniolo” in piazza dell’Arcivescovado a Pisa. Gli altri due riconoscimenti di “Pisano Doc” sono andati a Carlo Battini e Giancarlo Peluso, mentre i premi “Pisano d’adozione” sono stati assegnati a Giovanna Giannini, Luciano Modica, Manuela Roncella. Stefano Massei ha ritirato il premio insieme a Luca Rossini, responsabile costruzioni di Enel Green Power Engineering and Construction. “Mi fa particolarmente piacere ricevere questo riconoscimento a Pisa – ha detto Stefano Massei – non solo perché è la città in cui sono nato e mi sono formato, ma anche perché è un centro molto importante per il Gruppo Enel. A Pisa infatti si trovano la direzione della geotermia toscana e anche il centro ricerca di Enel, a conferma della vocazione di questo territorio per la ricerca e l’innovazione. Già nel 2010 il Sindaco di Pisa Filippeschi mi consegnò la Torre di Pisa d’argento e il premio di oggi mi rende ulteriormente felice: è il modo migliore per condividere il contributo che ho potuto dare al salvataggio dei 33 minatori con Enel Green Power, l’azienda per cui lavoro e che mi ha permesso di mettere a disposizione di una importante impresa umanitaria le conoscenze che ho acquisito”.

Agipress

 

Ultima modifica ilVenerdì, 28 Giugno 2013 19:55
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici