Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SALDI ESTATE 2014 - Un decalogo per i consumatori

SALDI ESTATE 2014 - Un decalogo per i consumatori SALDI ESTATE 2014 - Un decalogo per i consumatori

Confconsumatori segnala alcuni suggerimenti che possono evitare qualche delusione

AGIPRESS - FIRENZE - Arrivati i Saldi della stagione estiva 2014, nonostante la crisi economica e le manovre governative che nel corso del tempo hanno svuotato i portafogli delle famiglie e represso i consumi. Confconsumatori segnala alcuni suggerimenti che possono evitare qualche delusione:

IL DECALOGO:

  1. Comprate possibilmente in negozi abituali, sarà più facile accertarsi della convenienza, peraltro nelle città in cui i saldi non sono ancora avviati è opportuno fare un giro nel negozio prima dell’avvio della stagione onde verificare il prezzo del bene che interessa.
  2. Conservare lo scontrino perché il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se vi sono cartelli con dicitura che i capi in svendita non si possono cambiare.
  3. E’ obbligatorio esporre nel talloncino il prezzo pieno, la percentuale di sconto ed il prezzo scontato.
  4. Confrontate, anche durante i saldi, i prezzi dei vari esercizi.
  5. Verificate che l’etichetta del capo d’abbigliamento contenga la composizione e le istruzioni per la pulizia.
  6. La merce a saldo deve essere tenuta fisicamente separata da quella a prezzo pieno.
  7. Il consumatore ha diritto di provare i capi, esclusa la biancheria intima.
  8. Attenzione ai saldi superiori al 50% potrebbero nascondere fregature, come ad esempio merce dell’anno passato, il che potrebbe essere ugualmente un buon affare purchè il negozianti informi il cliente.
  9. Attenzione poi, non farsi ingannare da false informazioni, la garanzia per vizi e difetti è di due anni secondo il decreto legislativo 24/2002.

Confcosumatori raccomanda di segnalare le anomalie al comando dei Vigili Urbani e ad un’associazione di consumatori e ricorda inoltre che gli esercenti non possono rifiutare, per legge (ormai da alcuni giorni) pagamenti  a mezzo pos e carte di credito, per acquisti superiori ai 30,00 euro. Qualora si verificasse questo spiacevole rifiuto l’esercente sarebbe da considerarsi in mora per aver rifiutato una valida offerta di pagamento. Per eventuali problematiche gli interessati possono rivolgersi agli sportelli della Confconsumatori in Toscana. I recapiti possono essere rinvenuti sul sito internet www.confconsumatoritoscana.it

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 08 Luglio 2014 13:18
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici