Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

RUGBY - Cariparma Test Match, Italia battuta 18-20 dall'Argentina

 RUGBY - Cariparma Test Match, Italia battuta 18-20 dall'Argentina RUGBY - Cariparma Test Match, Italia battuta 18-20 dall'Argentina

Vittoria dell'Argentina molto sofferta contro una volitiva Italia che in particolare nel 2 tempo a messo alle corde i più quotati avversari - FOTO

AGIPRESS - E' stata una prova generosa quella dell'Italia in vantaggio per quasi tutta la partita, ma non è bastato agli Azzurri per battere una coriacea e più cinica Argentina, che non ha mai perso il filo del gioco e ha saputo sfruttare le occasioni avute. La svolta del match dei Pumas è partita infatti da quella che probabilmente è stata la più bella fiammata offensiva azzurra: quando una bellissima meta dell'Italia sembrava cosa quasi fatta, un offload azzardato ha dato la palla all'Argentina che, con Gonzalez Amorosino, ha colpito al cuore gli Azzurri e il pubblico di Marassi proprio sul fischio finale del primo tempo. La seconda meta albiceleste, messa a segno da De La Fuente in mezzo ai pali e trasformata da Hernandez a metà del secondo tempo, ha portato i Pumas in vantaggio per la prima volta nel match e il calcio di punizione di Sanchez dieci minuti dopo ha allargato il solco nel punteggio tra le due squadre. A nulla è valso, al 34' della ripresa, il calcio piazzato di Luciano Orquera, che ha portato il punteggio sul 18-20: nei minuti finali, nonostante attacchi arrembanti ed un tentativo di drop (finito a lato), l'Italia non è riuscita a ribaltare il risultato. I punti azzurri sono stati tutti messi a segno dalla piazzola: 15 da Haimona (5/6) e 3 da Orquera (1/1). La finestra internazionale novembrina dell'Italia si concluderà sabato prossimo a Padova contro gli Springboks: allo stadio Euganeo arriva il Sudafrica. (Vedi sotto la galleria foto, scatti di Tiziano Pucci)

La Federazione Italiana Rugby, a conclusione del Cariparma Test Match tra Italia ed Argentina esprime un sentito ringraziamento a tutte le istituzioni che, in situazioni di criticità, hanno permesso il regolare svolgimento dell’incontro. La FIR e la Squadra Nazionale vogliono, soprattutto, ringraziare con affetto i propri sostenitori e tutti coloro che, nonostante le cause di forza maggiore che hanno portato all’anticipo dell’incontro, hanno sostenuto con passione e calore Sergio Parisse e compagni nella sfida di questo pomeriggio. Nei prossimi giorni la Federazione renderà note le iniziative intraprese nei confronti di coloro che, causa anticipo, non hanno potuto essere presenti sugli spalti del “Ferraris”. 

Genova, Stadio “Luigi Ferraris” – venerdì 14 novembre  Cariparma Test Match Italia v Argentina 18-20 (p.t. 12-10)

MARCATORI: p.t. 4' c.p. Haimona (3-0), 11' c.p. Hernandez (3-3), 14' c.p. Haimona (6-3), 20' c.p. Haimona (9-3), 23' c.p. Haimona (12-3), 40' m. Gonzalez Amorosino trasf. Hernandez (12-10); s.t.. 9' c.p. Haimona (15-10), 21' m. De La Fuente t. Hernandez (15-17), 31' c.p. Sanchez (15-20), 34' c.p. Orquera (18-20)

ITALIA: Masi; Sarto, Campagnaro, Morisi, McLean (34' s.t. Toniolatti); Haimona (30' s.t. Orquera), Gori (34' s.t. Palazzani); Parisse (cap), Favaro (19' s.t. Minto), Zanni; Furno (30' s.t. Bortolami), Geldenhuys; Castrogiovanni (19' s.t. Chistolini), Ghiraldini (34' s.t. Manici), Aguero (24' s.t. De Marchi) - all. Brunel

ARGENTINA: Tuculet (11' s.t. Moroni); Amorosino, Aguilla, De La Fuente, Montero; Hernandez (24' s.t. Sanchez), Cubelli (cap) (24' s.t.Landajo); Senatore, Desio, Isa; Lavanini, Petti (30' s.t. Ponce); Tetaz-Chaparro (15' s.t. Herrera), Cortese (19' s.t. Iglesias-Valdez), Ayerza (27' s.t. Noguera-Paz) - all. Hourcade

arb. Joubert (Sudafrica) - Carispezia Man of the match: Masi (Italia) Note: terreno in ottime condizioni, pomeriggio temperato, 12.129 spettatori

Agipress

Ultima modifica ilSabato, 15 Novembre 2014 14:55
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici