Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Rai Cultura presenta Il Tempo e la Storia

Rai Cultura presenta Il Tempo e la Storia Rai Cultura presenta Il Tempo e la Storia

In onda lunedì 6 ottobre alle 13.10 su Rai 3 e alle 20.50 su Rai Storia, ch. 54 del Digitale Terrestre e ch. 23 Tivù Sat

AGIPRESS - ROMA - Torna su Rai3 e su RaiStoria l’appuntamento quotidiano de Il Tempo e la Storia per ripercorrere eventi del passato, conoscerne i protagonisti, proporre nuove interpretazioni. Il programma di RaiCultura – di cui sono autori  Massimo Bernardini, Alessandra Bisegna, Francesco Cirafici e Cristoforo Gorno - è costruito assieme ad un comitato scientifico di quattordici Storici italiani e stranieri che suggeriscono nuove prospettive di analisi e collegamenti con l’attualità. Dopo il successo della scorsa edizione, Massimo Bernardini insieme ad alcuni degli Storici più autorevoli del panorama accademico, ripercorre le tante vicende che hanno segnato l’umanità nelle diverse epoche e in ogni parte del mondo. Non solo storia d’Italia dunque e non solo storia tra le due Guerre, ma un viaggio a tutto tondo nei fatti e le vicende che hanno scritto la storia antica, l’era medievale, l’età moderna e quella contemporanea, senza mai perdere di vista la relazione stretta e complessa che fa della storia la conoscenza della realtà attraverso il tempo, e del tempo la trama nella quale si dipanano gli avvenimenti che fanno la storia.

Tra le novità della seconda serie de Il Tempo e la Storia, la produzione di documentari ad hoc realizzati sulla base dei numerosi spunti arrivati da web. La partecipazione della rete alla prima edizione del programma infatti, è cresciuta con discussioni, post e condivisioni che hanno accompagnato ogni singola puntata, stimolando dibattiti, suggerimenti e prese di posizione. Per questo, oltre alla produzione di documentari - il primo ad andare in onda sarà Caccia alle Streghe - sui social network e sul portale di Rai Storia ci saranno anteprime dei temi di puntata, “fuori onda” degli storici sugli argomenti trattati, gallerie fotografiche, curiosità e materiali inediti, oltre alle puntate andate in onda su Rai 3 e Rai Storia.

LA PRIMA PUNTATA - “Caccia alle streghe” con Alessandro Barbero – in onda lunedì 6 ottobre 2014. Quattro secoli di processi, torture, roghi. Dal 1330 al 1700. E’ la caccia alle streghe. La prima puntata de Il Tempo e la Storia, partendo dai verbali conservati nell’Archivio dell’Inquisizione di Modena, ricostruisce le storie di tre donne, Orsolina, Ginevra e Lucia, vissute nel modenese tra 1500 e il 1600, finite sotto il giudizio del Tribunale  con l’accusa di stregoneria insieme ad altri seimila casi. Tre processi che descrivono i riti, le formule e i metodi della Santa Inquisizione ricostruiti nel documentario del Il Tempo e la Storia grazie ad un patrimonio documentale ricchissimo da cui emergono  i complessi meccanismi della caccia all’eresia: le testimonianze dei delatori, la detenzione delle imputate, gli interrogatori serrati degli inquisitori, le torture, l’abiura e il pentimento finale. In studio il professore Alessandro Barbero ci aiuta a capire chi erano davvero queste donne, di cosa venivano accusate e perché su di loro si abbatté il giudizio dell’Inquisizione. 

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici