Menu
NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

RAI: CARTONS ON THE BAY RICORDA GIULIANO CENCI SCOMPARSO OGGI

RAI: CARTONS ON THE BAY RICORDA GIULIANO CENCI SCOMPARSO OGGI RAI: CARTONS ON THE BAY RICORDA GIULIANO CENCI SCOMPARSO OGGI

L’omaggio al grande animatore scomparso oggi.

AGIPRESS - TORINO - “Un ‘pioniere’ dell’animazione: con Giuliano Cenci, il cartoon italiano perde uno dei suoi padri. E ci piace dedicare a lui un pensiero riconoscente e affettuoso anche a Cartoons on the Bay”. Così Roberto Genovesi – direttore del festival di animazione organizzato da Rai Com e in corso a Torino – ricorda il fiorentino Giuliano Cenci, disegnatore, sceneggiatore e regista scomparso oggi. “Cenci ha rappresentato – aggiunge Chiara Magri, del Centro Sperimentale di Cinematografia e Animazione di Torino – la tipica figura dell’animatore che, pur contribuendo a Carosello e a moltissime produzioni italiane con i maggiori autori, è rimasto ‘dietro le quinte’, come spesso capita agli animatori. Ma non dobbiamo dimenticare che a lui si deve un lungometraggio quasi pionieristico e coraggioso come ‘Un burattino di nome Pinocchio’”. Maurizio Forestieri, presidente dell’Asifa, l’Associazione Italiana Film Animazione, ricorda invece “un grande artista che ha contribuito alla storia del cinema di animazione italiano, ma anche alla nascita dell’associazione Isca, negli anni sessanta, che ha preceduto l’Asifa”.

Agipress

Ultima modifica ilGiovedì, 12 Aprile 2018 18:31
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici