Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ECCO I SOLDI PER LE DITTE FORNITRICI

Via libera dal ministero dell'economia e delle finanze ai soldi per pagare le ditte fornitrici della pubblica amministrazione Via libera dal ministero dell'economia e delle finanze ai soldi per pagare le ditte fornitrici della pubblica amministrazione

Via libera dal governo: in Toscana arriveranno 269 milioni, quasi tutti da utilizzare nel settore sanitario. L’impegno è saldare le aziende entro 30 giorni

AGIPRESS - FIRENZE – Via libera dal Ministero dell’economia e delle finanze ai primi finanziamenti per pagare i debiti con le ditte fornitrici della pubblica amministrazione. In Toscana ne arriveranno 269, la maggior parte dei quali, poco meno di 231 milioni, riguardano le aziende sanitarie. Nel 2014 è attesa una seconda tranche: ancora da definire per la parte sanitaria, già nota invece (poco più di 56 milioni) per i pagamenti della Regione.
“Siamo soddisfatti. Sono stati rispettati infatti i tempi annunciati tre settimane fa - è il commento dell’assessore regionale toscano al bilancio e alla presidenza Vittorio Bugli -. Le imprese che aspettavano di essere pagate dalla Regione sono già state tutte saldate. Tranquillamente entro la fine del mese lo potranno essere anche i fornitori di Asl e Estav. La Regione trasferirà infatti immediatamente alle aziende sanitarie i 230 milioni e 753 mila euro accordati dal Ministero e che la Toscana rimborserà, assieme agli altri 38, ad un tasso tra il 3,7 e il 4 per cento in 30 anni.
L’impegno preso dalla Toscana con il governo è quello di assegnare tutti i soldi alle aziende entro 30 giorni dall’avvenuta erogazione da parte del Ministero, quindi entro la fine di agosto i 230 milioni saranno tutti assegnati alle aziende. Il decreto legge ministeriale prevede che i debiti siano pagati dando priorità a quelli di più vecchia data.
L’erogazione è stata resa possibile dal decreto legge 35 dell’8 aprile scorso, che autorizza lo Stato a effettuare anticipazioni di liquidità alle Regioni, per pagare i debiti.


Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici