Menu
Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

GREEN ECONOMY MOTORE DI CRESCITA, PER IMPRESE E' ANTIDOTO ALLA CRISI

GREEN ECONOMY MOTORE DI C…

Un’impresa su quattr...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Privacy, CNA chiede proroga per sanzioni, troppa burocrazia

Privacy, CNA chiede proroga per sanzioni, troppa burocrazia Privacy, CNA chiede proroga per sanzioni, troppa burocrazia

Si è tenuta oggi una audizione di fronte ai componenti delle Commissioni speciali per l’esame degli atti urgenti presentati dal Governo.

AGIPRESS - ROMA - La proroga di un anno dell’entrata in vigore delle sanzioni. Che, in ogni caso, andranno proporzionate alla dimensione d’impresa, secondo i principi dello Small business act. A chiederlo la CNA, nel corso dell’audizione sullo schema di decreto legislativo mirato ad adeguare il quadro normativo italiano alla nuova disciplina europea della tutela della privacy. Audizione che si è tenuta oggi di fronte ai componenti delle Commissioni speciali per l’esame degli atti urgenti presentati dal Governo. Per la CNA vanno definiti puntualmente, e quindi monitorati costantemente, gli adempimenti per le imprese. In particolare va fatta chiarezza sulla necessità, o meno, delle piccole imprese di provvedere alla designazione del responsabile della protezione dati e di tenere il registro per le operazioni relative al trattamento dei dati personali. La CNA sottolinea, inoltre, la necessità che, al più presto, il Garante per la protezione dei dati personali indichi i criteri che dispensano dalla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e adotti linee guida che tengano conto delle diverse tipologie di trattamento svolte e dei relativi costi di attuazione, proporzionando il peso degli oneri amministrativi all’entità delle attività poste in essere dalle imprese titolari del trattamento dei dati.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici