Menu
NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Per una società consapevole e accogliente per l'Alzheimer, AIMA Firenze chiama a raccolta cittadini e Istituzioni

Per una società consapevole e accogliente per l'Alzheimer, AIMA Firenze chiama a raccolta cittadini e Istituzioni Per una società consapevole e accogliente per l'Alzheimer, AIMA Firenze chiama a raccolta cittadini e Istituzioni

L'evento domenica 10 giugno dalle 19 presso la Società Canottieri di Firenze. Ingresso gratuito, offerta libera.

AGIPRESS - FIRENZE - Un'occasione di incontro in uno scenario unico per storia e bellezza, aperto a tutti i sostenitori e interlocutori di AIMA: cittadini, professionisti, amministratori e rappresentanti delle Istituzioni. Un'occasione per esprimere una simbolica, preziosa, solidarietà su un tema di grande, drammatica, attualità: l'Alzheimer. L'appuntamento è presso la Società Canottieri di Firenze domenica 10 giugno dalle 19 con un'apericena accompagnata da musica jazz dal vivo.

"La forza della nostra Associazione – spiega Manlio Matera, Presidente di AIMA Firenze –  è costituita anche dall'impegno dei tanti amici che in qualche modo contribuiscono a superare lo stigma sociale che circonda i malati di Alzheimer. Sta a noi costruire una comunità sensibile e consapevole, in grado di facilitare un'apertura sociale e combattere lo stigma che caratterizza la Demenza. Aima conferma il proprio impegno nella tutela e nel sostegno dei malati e delle famiglie, affiancando le istituzioni pubbliche per sviluppare strategie di politica sanitaria e sociale e adeguare progressivamente la rete dei servizi ai bisogni della Demenza". 

"La Toscana è una regione sempre più anziana. E con il numero di anziani aumentano, inevitabilmente, le patologie legate all'età, come demenza e Alzheimer - dice Stefania Saccardi, Assessore al diritto alla salute e al welfare della Regione Toscana - L'Alzheimer è senza dubbio una malattia a rilevanza sociale, perché ha forti ripercussioni sulla qualità della vita delle famiglie dei pazienti e sulla società tutta. L'impegno più forte della Regione è quello di non lasciare sole le famiglie, ma di sostenerle e accompagnarle fin dal primo manifestarsi della malattia, offrendo servizi e soluzioni assistenziali differenziate e modellate sulle diverse situazioni e sulle esigenze di ciascun nucleo familiare, e creando una vera e propria rete di sostegno in grado di dare sempre risposte appropriate e tempestive. In questo è fondamentale l'apporto di AIMA, che da lungo tempo collabora con il servizio pubblico, contribuendo a sostenere le famiglie, ridurre i disagi, far conoscere le problematiche dell'Alzheimer. Grazie quindi ad AIMA per il suo lavoro prezioso e insostituibile".

“Il Comune di Firenze è vicino ad AIMA con cui collabora da anni per dare sostegno e rispondere ai bisogni dei malati di Alzheimer, una delle patologie più frequenti tra quelle che colpiscono gli anziani, e delle loro famiglie, sostenendole nella loro funzione assistenziale – spiega il Sindaco di Firenze Dario Nardella. Il servizio reso quotidianamente da AIMA è molto importante per la nostra comunità. É un servizio capillare e di qualità che pone particolare attenzione ai malati e ai loro cari che, grazie alla professionalità e alla competenza dei propri operatori e volontari, non si sentono soli nell’affrontare la malattia. Gli anziani, in generale, e le loro famiglie sono una delle nostre priorità ed è nostra intenzione continuare a promuovere politiche in loro sostegno”.

“Il ruolo che AIMA svolge a Firenze – afferma l'Assessore al Welfare del Comune di Firenze Sara Funaro - è molto importante perchè è l’unica realtà, a livello regionale, che opera in maniera specifica sull’Alzheimer, una malattia complessa che richiede la massima attenzione per le persone che ne sono affette e un grande sostegno da parte dei familiari. Proprio per questi motivi, è fondamentale una collaborazione solida tra l’amministrazione comunale, la Società della Salute e AIMA. Come amministrazione stiamo lavorando per creare una sinergia sempre più forte e una progettualità sempre più intensa nell’interesse dei malati e dei loro familiari affinchè sentano la vicinanza di associazioni e Istituzioni”.

L'evento è organizzato da AIMA nell'ambito del progetto "Una rete sociale per l'Alzheimer" realizzato in collaborazione con ANCI Toscana e ARS Toscana, con l'obiettivo di promuovere la sensibilizzazione della "Comunità" alle problematiche sociali dell'Alzheimer. 

CHI E' AIMA (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer). Una rete di Centri di Ascolto che opera a livello territoriale a sostegno dei malati di Alzheimer e dei loro familiari, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita. AIMA Firenze, nata nel 1994, è oggi l'unica realtà associativa in Toscana  che lavora sull'Alzheimer, in sinergia con i servizi sanitari e sociali territoriali e li integra con interventi finalizzati a tutelare i diritti dei malati; promuove i servizi per i pazienti, la formazione degli operatori e gli investimenti nella ricerca; favorisce l’organizzazione delle cure nel rispetto dei diritti del malato; sensibilizza l’opinione pubblica e le istituzioni. Tutte le info su www.aimafirenze.it.

AGIPRESS

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici