Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

PEGASO 2014 – A Birindelli il premio speciale "Fair play"

Alessandro Birindelli, ex giocatore della Juventus e attuale allenatore delle giovanili del Pisa riceverà il premio "Fair Play" dalla REgione Toscana per un gesto di grande sportività durante una partita fra Esordienti Alessandro Birindelli, ex giocatore della Juventus e attuale allenatore delle giovanili del Pisa riceverà il premio "Fair Play" dalla REgione Toscana per un gesto di grande sportività durante una partita fra Esordienti

Il riconoscimento all'ex giocatore della Juventus, oggi allenatore di una giovanile del Pisa. Apprezzato il suo gesto di grande sportività durante una partita di calcio fra ragazzi

AGIPRESS - FIRENZE – E' un "Pegaso" tutto speciale, un premio del "Fair play", quello che la Regione Toscana ha deciso di assegnare all'ex difensore di Empoli, Juventus, Pisa e della Nazionale, Alessandro Birindelli, 39 anni, oggi allenatore di una squadra giovanile del Pisa calcio. E' in virtù di un gesto "fortemente educativo, in linea con i suoi principi di allenatore-formatore di giovani calciatori" che si basa la decisione di conferire questo particolare riconoscimento. Birindelli, nel corso di una partita del campionato Esordienti (classe 2002) fra il Pisa e gli Ospedalieri, decise di ritirare la sua squadra dal campo in segno di protesta nei confronti di due genitori che stavano litigando in tribuna. "In campo voglio educazione, sportività e rispetto ma se non si comincia dai genitori i figli non impareranno mai", ha spiegato Birindelli convinto che in certi casi, ed in particolare con i più piccoli, l'etica ed il fair play contino molto più del risultato del campo. E domenica scorsa si è ripetuto quando, su sua indicazione, uno dei suoi giovanissimi giocatori ha rifiutato un calcio di rigore che non c'era sollecitando l'arbitro alla rimessa dal fondo.
L'atteggiamento responsabile del tecnico pisano è stato particolarmente apprezzato dalla Regione Toscana che tre anni fa, la prima in Italia, varò la "Carta etica dello sport" e ora ha deciso di assegnare a Birindelli il premio speciale che gli verrà consegnato durante la tradizionale cerimonia del Pegaso per lo sport, in programma nel pomeriggio del 10 febbraio allo Spazio Reale di San Donnino. La premiazione sarà preceduta, al mattino, da un convegno che affronterà proprio il tema dell'etica nello sport "fra competizione, solidarietà e razzismo".
Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici