Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

OLIO E POLEMICHE – Coldiretti Toscana scrive al New York Times

La lettera inviata da Coldiretti Toscana, a firma del suo direttore, al New York Times La lettera inviata da Coldiretti Toscana, a firma del suo direttore, al New York Times

La missiva dopo la denuncia dell'autorevole quotidiano sull'adulterazione. Il presidente Marcelli: ci aiuti ad informare correttamente i consumatori americani. "Colpiamo chi usa etichette ingannevoli"

AGIPRESS – FIRENZE - Una lettera firmata dal Presidente di Coldiretti Toscana, Tulio Marcelli e un set di 6 bottiglie di olio extravergine di oliva prodotte Con olive raccolte, molite ed imbottigliate in Toscana (messo a disposizione dall’Ol.Ma di Grosseto) è stata inviata alla direttrice del New York Times, Jill Abramson e al vignettista del fumetto-denuncia “Il suicidio dell’extravergine - l’adulterazione dell’olio di oliva italiano” e art director del New York Times Book Review, Nicholas Blechman. L'iniziativa di Coldiretti insieme a CampagnAmica fa seguito all'aspra polemica suscitata da quelle vignette ormai famose per "difendere la trasparenza e la credibilità del Made in Tuscany negli Stati Uniti insieme al diritto del consumatore americano di poter riconoscere e distinguere un prodotto 'vero' da uno prodotto 'falso'".

“Il messaggio delle vignette contribuisce a rafforzare, nell’opinione collettiva internazionale, l’immagine di un’Italia di furbi e furbetti dove la connivenza e gli affari, il business, vengono prima di tutto. Anche del proprio paese. Noi agricoltori però non siamo così. E non ci riconosciamo – ha scritto il presidente di Coldiretti Toscana - in questa categoria di furbi e furbetti poiché il nostro business è garantire un futuro al nostro paese attraverso il mantenimento del territorio e la valorizzazione delle sue produzioni tipiche. I prodotti da colpire, sottolinea Marcelli nella sua missiva sono quelli che usano "etichette ingannevoli" e sfruttano "vuoti o escamotage" per essere acquistati. "Sono questi prodotti che dobbiamo colpire! Insieme!”, scrive Marcelli. Che poi invita la direttrice e l'art director della testata di continuare ad informare correttamente, distinguendo il “vero” dal “falso”, “chi bara da chi rispetta le regole”, il consumatore americano diventando “alleati” di tutti quei produttori onesti, seri che hanno tutto il diritto di fregiarsi del brand Made in Italy.

Anche il consorzio del l'olio toscano Igp farà la sua parte importante attivando una forte campagna promozionale da “Eataly” on 5th Avenue dove, tutto il mese di febbraio è costellato da degustazioni quotidiane, assaggi con le più svariate modalità, direttamente "dalle mani" di 12 aziende che il Consorzio ha portato a New York.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici