Menu
Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Nuovi scenari per la Demenza fra innovazione, sviluppo e territorio, evento ANSDIPP a Firenze

Nuovi scenari per la Demenza fra innovazione, sviluppo e territorio, evento ANSDIPP a Firenze Nuovi scenari per la Demenza fra innovazione, sviluppo e territorio, evento ANSDIPP a Firenze

Esperti a confronto nel convegno dal titolo  “Il coraggio di innovare - Nuovi scenari per la Demenza fra sviluppo e territorio”.

AGIPRESS - FIRENZE - Cresce l’aspettativa di vita e cresce di pari passo anche il numero di persone che soffrono di Demenza e di malattia di Alzheimer. Nonostante i meccanismi che stanno alla base dell’Alzheimer non siano ancora del tutto compresi, la ricerca scientifica sta facendo progressi straordinari con possibilità di diagnosi precoce e approcci di cura innovativi, ma per il miglioramento della qualità della vita delle persone affette da demenza è fondamentale tenere conto di fattori di prevenzione, a partire dall’alimentazione e dunque un sano stile di vita. Sono alcuni degli argomenti che saranno trattati nel corso del convegno nazionale ANSDIPP, l’Associazione dei manager del sociale e del sociosanitario, che si terrà a Firenze giovedì 5 maggio presso la sala del Fuligno in via Faenza 48, dal titolo “Il coraggio di innovare - Nuovi scenari per la Demenza fra sviluppo e territorio” (scarica sotto il programma).

Nell’arco della giornata saranno approfonditi i temi legati all’esigenza di innovazione organizzativa dei servizi alla demenza, all’innovazione sanitaria richiesta dallo sviluppo della ricerca clinica e farmacologica, ma anche alle nuove risorse che il PNRR renderà disponibili per la sanità, la non autosufficienza e la demenza. Seguiranno poi i focus sull’innovazione dei servizi anche in termini di luoghi di cura e dell’abitare idonei, che non possono prescindere da una crescita culturale oggettiva, sulle proposte per una presa in carico delle persone affette da demenza, sul ruolo delle RSA come centro di competenze, dove gli operatori giocano un ruolo importante sulla qualità e sui risultati dei servizi stessi.

“Ansdipp, quale unica Associazione nazionale dei Manager e Direttori/Responsabili dei Servizi socio sanitari – afferma Sergio Sgubin Presidente Nazionale - torna in presenza con un importante appuntamento nazionale a Firenze, per trattare il tema delle Demenze sotto diversi aspetti. Riteniamo fondamentale rilanciare le attività in un settore oggi in crisi e poco ascoltato in ambito Istituzionale. La qualità e l'etica della Cura devono tornare al centro del dibattito politico, con innesti di risorse e di attenzione ad ogni livello. C'è un patrimonio di persone e di realtà da salvaguardare, noi ci siamo, con la nostra passione e la nostra professionalità”.  

“L’attualità delle problematiche legate a questa complessa patologia – ha detto la Vicepresidente nazionale Mariella Bulleri - ci ha motivati a voler approfondire alcuni aspetti fondamentali legati all’innovazione nelle demenze. Abbiamo scelto questo termine, legato al coraggio, perché entrambi rimandano al senso di responsabilità e presa in carico quanto mai indispensabili nell’approccio al mondo delle demenze. Se, tutti insieme, riusciremo ad agire tempestivamente sulla prevenzione, sull’intervento e sulla cura della demenza, potremo migliorare la vita delle persone che soffrono di questa patologia e, con loro, delle famiglie e dell’intera comunità”.

Dopo i saluti istituzionali a cura di Emanuele Pellicanò direttore di Montedomini, Sergio Sgubin Presidente nazionale Ansdipp, Manlio Matera Presidente AIMA Firenze, Serena Spinelli Assessora alle Politiche Sociali Regione Toscana, Sara Funaro Assessore Educazione e Welfare Comune di Firenze, i lavori si articoleranno in due sessioni “Politiche e strategie per la Demenza” e “Bisogni e Innovazione nelle Demenze” alla presenza di illustri rappresentanti del mondo scientifico, delle istituzioni e degli enti del settore. AGIPRESS

Ultima modifica ilMercoledì, 04 Maggio 2022 18:59
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici