Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Non autosufficienza, INPS pronta a collaborare con AIMA per tutelare i malati di Alzheimer e loro famiglie

Non autosufficienza, INPS pronta a collaborare con AIMA per tutelare i malati di Alzheimer e loro famiglie Non autosufficienza, INPS pronta a collaborare con AIMA per tutelare i malati di Alzheimer e loro famiglie

Dopo uno scambi epistolare si aprono scenari importanti per tutelare le famiglie

AGIPRESS - FIRENZE - Le problematiche legate alla non autosufficienza, ed in particolar modo alla malattia di Alzheimer arrivano all’attenzione del Presidente nazionale dell’INPS Boeri che dopo il sollecito da parte di AIMA nazionale (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer) si è reso disponibile ad incontrare AIMA per discutere eventuali proposte di modifica di procedure che vadano incontro ai bisogni dei malati e delle famiglie. Obiettivo principe quello di tutelare al massimo i pazienti, garantire controlli volti ad accertare che le risorse disponibili vadano davvero a chi ne ha bisogno, e lavorare insieme per il miglioramento della qualità di vita di malati e familiari.

“Sono parole di impegno e di disponibilità - commenta Manlio Matera vice presidente Aima nazionale e Presidente Aima Firenze – che segnano un’apertura importantissima di un’istituzione così rilevante come l’Inps alle problematiche legate all’Alzheimer e che sicuramente potrà aprire scenari positivi di lavoro congiunto a tutela delle famiglie dei malati. Un’iniziativa partita da Aima nazionale attraverso uno scambio epistolare – ha aggiunto Matera – proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer dei giorni scorsi dove il motto era “più cose concrete e meno retorica” e a cui anche Aima Firenze ha aderito sin da subito”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici