Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

MCL Toscana: "Evitare corsa alle riaperture, servono regole precise per tutelare la salute"

MCL Toscana: "Evitare corsa alle riaperture, servono regole precise per tutelare la salute" MCL Toscana: "Evitare corsa alle riaperture, servono regole precise per tutelare la salute"

La posizione della Presidenza regionale del Movimento Cristiano Lavoratori della Toscana.

 

AGIPRESS - FIRENZE - "Si assiste con preoccupazione ad una sorta di corsa alle riaperture delle attività produttive anche prima del 4 maggio. Far ripartire la Toscana, come tutto il Paese, è una necessità ma è anche una necessità tutelare la salute dei lavoratori, evitare nuovi contagi, scongiurare il rischio di una nuova emergenza per il servizio sanitario". Così in una nota la Presidenza regionale del Movimento Cristiano Lavoratori della Toscana che aggiunge: "Non si può e non si deve ripartire a tutti i costi ma in base a regole precise, senza fughe in avanti e senza forzature. Le bandiere a lutto esposte nei giorni scorsi su alcune sedi toscane di Confindustria non sono apparse un gran modo per manifestare la legittima protesta degli imprenditori quando ogni giorno muoiono ancora centinaia di persone, compresi medici infermieri operatori sanitari e sacerdoti e nelle Rsa continuano le stragi degli innocenti" - conclude la nota.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici