Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

La prima raccolta di abiti da sposa per aiutare le donne del Tagikistan

La prima raccolta di abiti da sposa per aiutare le donne del Tagikistan La prima raccolta di abiti da sposa per aiutare le donne del Tagikistan

Un'iniziativa CESVI. Gli abiti da sposa donati verranno portati in Tagikistan e reinterpretati dalle donne delle cooperative femminili 

AGIPRESS - FIRENZE - Il giorno più importante della tua vita può diventare doppiamente speciale. Grazie all’iniziativa del Cesvi, il tuo abito da sposa aiuterà una donna tagika a realizzare il suo matrimonio da sogno. In Tagikistan il costo per il noleggio del vestito nuziale varia tra i 50 e 300$, mentre il costo dell’intera cerimonia si aggira intorno ai 3.000$. Un costo elevato, se si pensa che lo stipendio mensile a Dushanbe (capitale del Tagikistan) in media non supera gli 83$.Per i matrimoni le famiglie delle spose si indebitano per anni, soprattutto quelle dei villaggi, che oltre al costo per la cerimonia sono costrette a sostenere anche le spese del viaggio per raggiungere la città.  “L’idea è quella di portare i vestiti che le spose italiane ci doneranno in Tagikistan, per poi rimetterli a modello nelle nostre cooperative femminili” spiega Enrico Baccioni, responsabile Cesvi per il Tagikistan. Con questo progetto vogliamo aiutare le spose tagike che vivono nei villaggi a noleggiare un abito da sposa di qualità evitando il costo del lungo viaggio verso la città, e al tempo stesso puntiamo a sostenere le donne che lavorano nelle cooperative” termina Baccioni.  

IL PROGETTO si inserisce in un percorso, iniziato nel 2001, volto a migliorare le condizioni di vita delle donne in Tagikistan. In questi anni, all’interno di un ampio programma di sviluppo socio-economico finanziato dalla Commissione Europea, Cesvi ha dato vita, in tre province tagike (Khovaling, Spitamen, e Gonci), a tre centri per l’empowerment femminile. Attraverso il miglioramento del livello di istruzione e la promozione di attività generatrici di reddito, è stata rafforzata la consapevolezza del ruolo della donna anche al di fuori della sfera familiare. In questi centri, oltre a frequentare corsi di inglese, computer e marketing, le donne seguono corsi di formazione per imparare a creare e gestire piccole attività di cucito, ricamo, parrucchiera e truccatrice. Grazie a questi training, nel solo 2010, sono state create quattro cooperative completamente gestite da donne tagike. 

PER PARTECIPARE basta portare/inviare il proprio vestito da sposa al Cesvi: via Broseta 68/a – 24128 Bergamo. Per maggiori informazioni basta inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La prima spedizione di vestiti è in programma per sabato 2 agosto, giorno di partenza del progetto Silk Road Race: un viaggio solidale di tre settimane alla scoperta della via della seta. Questa iniziativa da anni sostiene il Cesvi e i suoi progetti in Tagikistan. (www-cesvi.org)

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 12 Agosto 2014 15:35
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici