Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

La contrada della Lupa vince il Palio del 2 luglio 2016, non accadeva da 27 anni

La contrada della Lupa vince il Palio del 2 luglio 2016, non accadeva da 27 anni La contrada della Lupa vince il Palio del 2 luglio 2016, non accadeva da 27 anni

Jonatan Bartoletti, detto Scompiglio, fa conquistare il 35° Palio alla Contrada che da più anni aspettava questo momento

AGIPRESS - SIENA - Le bandiere che hanno riempito Piazza del Campo sono quelle della Lupa che ha conquistato il suo 35° Palio. E’ stato Jonatan Bartoletti, detto Scompiglio, su Preziosa Penelope (8 anni, baio), a conquistare il suo terzo successo. Un’accoppiata vincente che ha portato la Lupa, dopo ben 27 anni, a vincere questa corsa incredibile. Combattuta fino all’ultimo metro. Tutti i contradaioli della Lupa si sono riversati a ringraziare la Madonna di Provenzano alla quale è dedicato il Palio del 2 luglio dipinto, quest’anno, da Tommaso Andreini. 

LA CORSA - Dopo l’allineamento fra i canapi di Oca, Drago, Lupa, Istrice, Chiocciola, Aquila, Tartuca, Nicchio, Giraffa e il Bruco di rincorsa, a sfrecciare  in testa è stato il Nicchio, inseguito da Drago,  Tartuca  e Lupa che, dopo poco, si posiziona al terzo posto. L’ordine resterà così fino al terzo giro di S. Martino,  quando, oramai, sembrava il Nicchio a vincere, ma Scompiglio con estrema abilità è riuscito a girare interno all’ultima curva del Casato.  A nulla è valso lo sforzo del Nicchio, Drago e Oca. Jonatan Bartoletti ha tagliato il bandierino facendo arrivare prima la Contrada che da più anni era in attesa di questa vittoria. Era la “nonna”, ora la “cuffia” passa all’Aquila. 

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 05 Luglio 2016 18:49
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici