Menu
Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

L'appello di CNA-Fita Toscana: "Potenziare il trasporto pubblico con le imprese dei bus"

L'appello di CNA-Fita Toscana: "Potenziare il trasporto pubblico con le imprese dei bus"

AGIPRESS - FIRENZE - "Se si vuole davvero potenziare il trasporto pubblico, nell’immediato l’unica reale possibilità sono i nostri mezzi". Così in una nota il portavoce Regionale e Nazionale CNA BUS Riccardo Bolelli. "Per questa ragione  - aggiunge - l’intero sistema trarrebbe vantaggio dall’ascoltare il punto di vista degli operatori che hanno bus e mezzi di ogni capienza e con le caratteristiche idonee a potenziare il trasporto pubblico. La richiesta, dunque, è di essere invitati a partecipare al Comitato Permanente che la Regione Toscana ha istituito con l’Ordinanza 115. Comitato che, quale luogo di confronto e di elaborazione delle proposte operative in materia di TPL, è opportuno venga replicato anche a livello locale, almeno provinciale, in quanto è nei territori, nei singoli ambiti locali che possono essere meglio individuate e affrontare le criticità ed i rispettivi servizi integrativi". Bolelli avverte: "si eviti la politica delle 'nozze con i fichi secchi', le risorse ci vogliono e sarebbero anche ben spese. Si disapprova l’accanimento con cui non si è voluto insistere con il potenziamento dei servizi di TPL tramite le imprese di bus che han ben figurato nel mese di ottobre, soprattutto a fronte del fatto che le aziende associate hanno dimostrato di essere sul pezzo e di dare risposte immediate ad esigenze e richieste 

AGIPRESS

Ultima modifica ilGiovedì, 26 Novembre 2020 22:30
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici