Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

INFLAZIONE A + 1,2% - Codacons: famiglie italiane sempre più povere

Secondo il Codacons nonostante un'inflazione sotto controllo per le famiglie ialiane il costo della vita è sempre più insostenibile Secondo il Codacons nonostante un'inflazione sotto controllo per le famiglie ialiane il costo della vita è sempre più insostenibile

L'associazione dei consumatori: "Stangata da  419 euro per un nucleo di 3 persone, 223 per il solo carrello della spesa"

AGIPRESS – ROMA - I dati provvisori resi noti oggi dall'Istat dicono che il tasso di inflazione medio annuo per il 2013 è pari all'1,2%. Secondo il Codacons, il Coordinamento delle Associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, "la netta decelerazione rispetto al +3,0% registrato nel 2012 dipende da un crollo dei consumi senza precedenti, che ha riguardato anche beni di prima necessità come gli alimentari". L'associazione di consumatori evidenzia come questa inflazione, nonostante sia più bassa rispetto al 2012, tradotta in cifre, equivale comunque, in termini di aumento del costo della vita, ad "una stangata annua pari a 257 euro per un single, 345 euro per una famiglia di 2 persone, 419 per una famiglia tipo di 3 persone e 462 per una di 4 componenti". Una "tassa invisibile", la definisce il Codacons, superiore al beneficio massimo che ci sarà in busta paga con la riduzione del cuneo fiscale, pari a 225 euro o all'eliminazione dell'Imu sulla prima casa, il cui versamento medio è stato pari a 225. 

Per la sola spesa di tutti i giorni "nella media del 2013 il tasso di crescita dei prezzi dell'1,6% implica una maggior spesa di 223 euro per una famiglia di 3 persone. Senza contare l'aumento dell'Iva, che nel 2014 dispiegherà tutti i suoi nefasti effetti, la mini Imu da pagare entro il 24 gennaio e la futura Iuc, la vera stangata del 2014". Insomma, per il Codacons quello che ha fatto finora il Governo Letta "non è sufficiente per ridare capacità di spesa alle famiglie italiane, rilanciare i consumi e conseguentemente il Pil. Fino a che la riduzione delle tasse è sensibilmente inferiore all'aumento delle uscite degli italiani, le famiglie saranno sempre più povere ed in bolletta".

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 03 Gennaio 2014 14:28
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici