Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Incredibile rimonta della FIORENTINA, beffata la JUVE da 0-2 a 4-2

Incredibile rimonta della FIORENTINA, beffata la JUVE da 0-2 a 4-2 Incredibile rimonta della FIORENTINA, beffata la JUVE da 0-2 a 4-2

Per la squadra di Conte arriva la prima sconfitta stagionale e per  Montella invece una vittoria che rimarrà nella storia

AGIPRESS - FIRENZE - Beffata la Juve al Franchi, in vantaggio di due gol alla fine del primo tempo, subisce la rimonta viola nella ripresa e incassa la prima sconfitta stagionale. Una vittoria che regala a Firenze e a tutto il popolo viola una gioia che mancava dal 1998.

Una partita iniziata con un equilibrio tra le due squadre che lasciava pensare ad un punteggio finale basso, e invece accade l’incredibile al Franchi dove la Juve di Conte va in vantaggio di due gol, con Tevez su rigore e con Pogba e poi subisce una clamorosa rimonta da parte della Fiorentina che accorcia le distanze con un rigore di Rossi, acciuffa il pareggio ancora con Pepito e sorpassa i bianconeri con Joaquin. Poi ancora Rossi, fissa il risultato finale sul 4-2 con una memorabile tripletta. I viola tornano a vincere in casa contro la Juve e portano a casa tre punti che fanno bene alla classifica ed al morale. I bianconeri devono riprendersi in fretta perché c'è il Real Madrid in Champions League ad attenderli e perché la Roma è sempre più in alto in testa alla classifica di Serie A

1’ TEMPO - Al Franchi è soprattutto la Juve a fare la partita e il 2-0 per i bianconeri con cui si era chiuso il primo tempo sembrava il preludio di una goleada. E goleada in effetti è stata, ma per i viola, che capitalizzano al massimo due episodi e poi la foga con cui i bianconeri, dopo essere stati agguantati, avevano cercato di riportarsi in vantaggio, lasciando però troppi spazi liberi in difesa.

Le azioni offensive dei bianconeri passano spesso per i piedi di Tevez, che imposta e conclude di testa dopo un bello scambio con Pogba, ma mette a lato. Fuori, deviato in angolo da Neto, termina anche il destro di Marchisio dal limite. Al 36’ arriva la svolta del match: Tevez combina con Llorente, riceve in area e viene steso senza complimenti da Pizarro, proprio a due passi da Rizzoli, che indica il dischetto. E dopo essersi guadagnato il rigore, l’Apache trasforma con un destro potente e centrale e sigla il suo quarto gol in campionato.

Il vantaggio garantisce più spazi e la Juve ne approfitta immediatamente. 40’ minuto: Pogba dal limite piazza il pallone in area, a metà strada tra Tevez e Asamoah. Cuadrado è il primo ad arrivarci, ma nel tentativo di rinviare anticipa Neto e alza un pallone a campanile che si trasforma in un assist prezioso per Pogba. Il francese arriva in corsa e conclude in rete l’azione da lui stesso iniziata.

2’ TEMPO – La Fiorentina non è mai pericolsa, i bianconeri partono forte anche nella ripresa, chiudendosi bene, tenendo vicini i reparti e cercando subito la verticalizzazione. Proprio quando la partita sembra orami avere un padrone ben definito, ecco che si riapre improvvisamente: Fernandez termina a terra dopo un contrasto con Asamoah  in area e Rizzoli fischia il secondo rigore di giornata, questa volta per i viola. Dal dischetto Giuseppe Rossi non sbaglia.

Il gol rianima il pubblico del Franchi, ammutolito fino a quel momento, e anche la squadra di Montella, che in dieci minuti agguanta il pareggio. Ancora Rossi a mettere firma sul gol, con un sinistro dal limite piazzato nell’angolino. Conte manda in campo Vidal al posto di Marchisio, ma non c’è tempo di vedere l’effetto del cambio che la Fiorentina passa ancora con Joaquin che quando riceve in area l’assist di Borja Valero ha tutto il tempo di controllare, aspettare l’uscita di Buffon e piazzare il pallone in rete. La Juve si butta in avanti alla ricerca del pareggio e lascia delle praterie scoperte, nelle quali Cuadrado può far valere la sua velocità. E al 36’ il contropiede del colombiano, con l’assist per la tripletta di Giuseppe Rossi, chiude una gara conquistata con coraggio e grinta proprio quando tutto era nelle mani della Juve, arriva così per la squadra di Conte la prima sconfitta stagionale e per Montella una vittoria che rimarrà nella storia.

FIORENTINA-JUVENTUS 4-2

RETI: Tevez 37’ pt, Pogba 40’ pt, Rossi 21’ st, Rossi 31, Joaquin 33’ st , Rossi 36’ st

FIORENTINA Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic;  Cuadrado, Aquilani (11’ st Joaquin), Pizarro, Ambrosini (23’ pt Fernandez), Pasqual; Borja Valero; Rossi (40’ st Matos).
 A disposizione: Munua, Tomovic, Compper, Bakic, Vecino, Alonso, Vargas, Wolski, Iakovenko. Allenatore: Montella


JUVENTUS Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Padoin (38’ st Motta), Pogba, Pirlo, Marchisio (32’ st Vidal), Asamoah (35’ st Giovinco); Tevez, Llorente.
 A disposizione: Storari, Rubinho, Caceres, Ogbonna, Peluso, De Ceglie, Isla, Bouy. Allenatore: Conte

ARBITRO: Rizzoli - ASSISTENTI: Di Fiore, Stefani - QUARTO UFFICIALE: Dobosz - ARBITRI D’AREA: Valeri, Calvarese

AMMONITI: 12’ pt Tevez, 15’ pt Aquilani, 22’ pt Barzagli, 36’ pt Cuadrado, 12’ st Savic, 21’ st Asamoah, 23’ st Pirlo, 42’ st Motta, 44’ st Bonucci

di Davide Lacangellera - AGIPRESS

Ultima modifica ilDomenica, 20 Ottobre 2013 18:51
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici