Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

In vacanza con il proprio gatto o cane, una ricerca sulle abitudini degli italiani

In vacanza con il proprio gatto o cane, una ricerca sulle abitudini degli italiani In vacanza con il proprio gatto o cane, una ricerca sulle abitudini degli italiani

L’Emilia Romagna è in assoluto la regione più pet friendly italiana, seguono Trentino Alto Adige, Lombardia e Toscana

AGIPRESS - FIRENZE - Il 76% degli Italiani è molto/abbastanza d’accordo con l’idea di portare il proprio amico a quattro zampe con sé in vacanza in quanto viene considerato un vero e proprio membro della famiglia. L’estate, infatti, è considerato un momento importante per poter passare del tempo di qualità insieme: non solo quindi una quantità maggiore rispetto alla quotidianità, ma anche e soprattutto situazioni di relax con l’opportunità di fare esperienze piacevoli tutti insieme. E' quanto emerge da una ricerca commissionata da Royal Canin “In vacanza con cani e gatti”. Dall'indagine si evince che c'è una maggiore tendenza a viaggiare con il proprio cane piuttosto che con il proprio gatto: il 47% dei proprietari di cani porta sempre con sé l’animale in vacanza mentre solo il 20% di proprietari di gatti porta sempre con sé il proprio felino. Tendenzialmente i gatti fanno compagnia ai proprietari nei viaggi di breve durata (45% del campione di chi va in vacanza col gatto). Se il proprietario non porta con sé l’animale in vacanza, la soluzione preferita sono amici e parenti, che si prendono cura del pet in sua assenza: il 65% dei proprietari di gatti affida alla propria rete familiare e amicale il proprio animale, mentre questa soluzione viene preferita dal 60% di coloro che hanno un cane. L’affidarsi a un pet sitter è ancora una soluzione di nicchia, scelta rispettivamente solo dal 3% e dal 5% del campione.

PRIMA DI PARTIRE CON IL PROPRIO ANIMALE - Il 30% del campione afferma di chiedere sempre consigli al veterinario sulle precauzioni da prendere per andare in vacanza con il cane e/o gatto. La stessa percentuale del campione dichiara inoltre di fare una visita di controllo dal veterinario prima di partire: un dato che dimostra come non ci sia ancora l’adeguata consapevolezza di come la figura del veterinario possa essere di supporto in un momento importante per la famiglia.

LE METE PREFERITE - L’Italia è la meta preferita per il viaggio con l’amico a 4 zampe. Solo il 7% dei proprietari di cani e il 6% dei proprietari di gatti dichiara di portare in viaggi all’estero (Paesi dell’Unione europea) il proprio pet, mentre nessuno degli intervistati ha dichiarato di portare con sé il proprio animale in viaggi al di fuori dell’Unione Europea. Tra le mete preferite per chi viaggia con un cane spicca il mare (46% delle preferenze), che supera di gran lunga la montagna (20%) e la campagna (21%). La campagna (32%) e il mare (34%) sono, invece, le mete preferite dai proprietari di gatti. Maglia nera per le città d’arte che vengono percepite come destinazione meno pet friendly e più rischiose per il 35% di chi viaggia con un cane e per il 40% di chi viaggia con un gatto.    

LE REGIONI PET FIENDLY - Dalla ricerca risulta che gli Italiani sono viaggiatori “indipendenti”: sia per l’alloggio che per il trasporto vengono preferite le soluzioni che facilitano l’autonomia. Il 65% dei proprietari di cani e il 71% dei proprietari di gatti ha dichiarato di preferire case/appartamenti/residence in affitto rispetto agli alberghi e ai villaggi turistici. Per il trasporto viene invece preferita di gran lunga la macchina (82% proprietari di cani, 77% proprietari di gatti). Gli intervistati dichiarano che, in base alla loro esperienza, l’Emilia Romagna è in assoluto la regione più pet friendly italiana. Seguono Trentino Alto Adige, Lombardia e Toscana, mentre la Liguria si contende la maglia nera con il Sud e le Isole. 

Ultima modifica ilMercoledì, 08 Luglio 2015 18:29
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici