Menu
SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

CRONACA - Forteto, giovane aggredito dopo la messa in onda di un servizio de Le Iene

Il servizio de le Iene su "La comunità degli abusi" Il servizio de le Iene su "La comunità degli abusi"

Fuscagni: “Politica non esente da responsabilità”

   

AGIPRESS – La vicenda Forteto continua a far parlare, ma soprattutto continua a far male. Dopo l’aggressione del giovane – il fratello di una delle vittime -  a seguito di un servizio televisivo, la portavoce dell’Opposizione Stefania Fuscagni ha commentato: «Non è  sufficiente condannare quanto accaduto, né esprimere solidarietà alle vittime degli atti intimidatori compiuti nelle ultime settimane, sino alle violenze perpetrate ieri sera. Adesso è necessario che tutti – a partire dai rappresentanti delle istituzioni politiche – prendano atto della gravità della situazione e si impegnino ai fini della ricerca della verità. Di fronte all’omertà che per troppo tempo ha regnato su quanto accadeva al Forteto, e a cui oggi si aggiungono minacce e ulteriore offesa ai danni di coloro che hanno avuto il coraggio di denunciare il “sistema Forteto”, non si può fuggire e trincerarsi in una chiesa come ha fatto il sindaco di Vicchio. Di fronte a questo clima insopportabile è obbligatorio domandarsi come ciò sia potuto accadere, e com’è possibile che nessuno o quasi ne abbia avuto contezza. Voltarsi dall’altra parte o demandare l’intera vicenda all’autorità giudiziaria – come se questa non avesse avuto anche implicazioni politiche – significa condannare una volta ancora le vittime. La Magistratura sta svolgendo egregiamente il suo compito, la politica faccia altrettanto, favorendo la ricerca della verità vera. E lo faccia rapidamente e concretamente. Perché se al Forteto per anni e anni è accaduto ciò che hanno denunciato le vittime e che ha portato al rinvio a giudizio di Fiesoli, Goffredi e altre 21 persone, se ciò è rimasto chiuso in poche stanze, non esente da responsabilità è un sistema politico che per lunghi anni non ha permesso di fare chiarezza, negando persino il diritto alla verità»

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 29 Aprile 2013 16:13
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici