Menu
NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Cannabis tra le opportunità di cura del servizio sanitario toscano

Cannabis tra le opportunità di cura del servizio sanitario toscano Cannabis tra le opportunità di cura del servizio sanitario toscano

Presidente Regione Toscana Enrico Rossi: "Se funziona, noi siamo favorevoli al fatto che si usi"

AGIPRESS - FIRENZE - "La cannabis sta a pieno diritto tra le opportunità di cura del servizio sanitario toscano. Se funziona, noi siamo favorevoli al fatto che si usi". Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi nel corso dell'incontro che si è tenuto a Firenze con Fabio Firenzuoli, fitoterapeuta, Francesco Epifani, matematico, autori, con Idalba Loiacono, farmacista, del libro "Cannabis.... per tutti", e con Enzo Brogi, consigliere del presidente per i diritti civili e primo firmatario della legge regionale sul tema. "Questo atteggiamento di apertura la Regione Toscana l'ha sempre avuto - ha sottolineato Enrico Rossi - Quando ero assessore al diritto alla salute, abbiamo voluto che fitoterapia, agopuntura, omeopatia, quelle che un tempo venivano chiamate medicine alternative, e oggi complementari, venissero inserite nel sistema sanitario regionale con una loro ufficialità. Oltre alla medicina ufficiale codificata ci sono anche altri modi di curare, e se sono riconosciuti efficaci, è bene che stiano dentro il servizio sanitario regionale. E' così anche per la cannabis" - ha aggiunto Rossi.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici