Menu
Alzheimer, dalla ricerca nuove speranze

Alzheimer, dalla ricerca …

FDA approva l'antico...

Pesticidi, attenzione a quello che mangiamo

Pesticidi, attenzione a q…

Legambiente: solo il...

Lotta ai tumori, al via il progetto Umberto

Lotta ai tumori, al via i…

Una Piattaforma cong...

Italia in balìa della crisi climatica, allarme piogge abbondanti al sud e fiume Po ridotto a torrente

Italia in balìa della cri…

Il Meridione ha baci...

6 dipendenti su 10 della PA a rischio burnout

6 dipendenti su 10 della …

Una ricerca rivela c...

Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Benzinai, stop alla seconda giornata di sciopero

Benzinai, stop alla seconda giornata di sciopero Benzinai, stop alla seconda giornata di sciopero

AGIPRESS - La seconda giornata di sciopero dei benzinai è stata revocata. Le due sigle dei gestori degli impianti di benzina Fegica e Figisc Confcommercio in una nota congiunta annunciano che lo stop è "a favore degli automobilisti non certo del governo". "La mobilitazione resta in piedi" ha detto presidente della Fegica Roberto Di Vincenzo. "Pur riconoscendo di aver potuto interloquire in maniera costruttiva con il ministero che si è speso per diventare interlocutore propositivo, l'incontro ha confermato il persistere di molte criticità" scrivono le due sigle nella nota.

"Bene la revoca dello sciopero dei benzinai - scrive in una nota Adoc, l'associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori - Ci saremmo aspettati che fosse evitato anche oggi perché lo sciopero ha creato solo disagi e ulteriori aumenti alle pompe. Siamo preoccupati che si vadano a stravolgere i contenuti del decreto che il ministro Urso ci aveva anticipato al primo tavolo ministeriale con i consumatori. In ogni caso, al di là dell’iter parlamentare del decreto in questione, auspichiamo che i prossimi incontri siano aperti a esercenti e consumatori insieme. Occorre privilegiare tavoli negoziali responsabili a sostegno delle attività degli operatori rispettosi delle regole e delle leggi e dei consumatori che sono l’anello finale più debole della catena" - conclude Adoc.

AGIPRESS

 

Ultima modifica ilMercoledì, 25 Gennaio 2023 18:55
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici