Menu
Alzheimer, dalla ricerca nuove speranze

Alzheimer, dalla ricerca …

FDA approva l'antico...

Pesticidi, attenzione a quello che mangiamo

Pesticidi, attenzione a q…

Legambiente: solo il...

Lotta ai tumori, al via il progetto Umberto

Lotta ai tumori, al via i…

Una Piattaforma cong...

Italia in balìa della crisi climatica, allarme piogge abbondanti al sud e fiume Po ridotto a torrente

Italia in balìa della cri…

Il Meridione ha baci...

6 dipendenti su 10 della PA a rischio burnout

6 dipendenti su 10 della …

Una ricerca rivela c...

Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Arrivano i Giochi nazionali della Gentilezza dal 22 settembre in diverse città italiane

Da sinistra: Gaia Simonetti, Noemi Salvati e Silvia Bogani Da sinistra: Gaia Simonetti, Noemi Salvati e Silvia Bogani

Un'idea semplice nata da Gaia Simonetti, giornalista fiorentina e ambasciatrice di Gentilezza, che ha dato vita a un vero e proprio alfabeto della gentilezza. 

AGIPRESS - FIRENZE - Ci sono parole che fanno bene. Sono belle. Crescono ogni giorno e si posizionano sul foglio, prendendo vita anche con i colori con cui le scrivono i bambini. Ad oggi, sono 25mila e stanno per diffondersi in tutta Italia. Sono quelle che i bambini hanno inviato in 300 giorni alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Sono dedicate agli adulti e le hanno consegnate nei pomeriggi nelle scuole durante la pratica di gentilezza. Questo mondo si chiama alfabeto della gentilezza, un'idea semplice nata da Gaia Simonetti, giornalista fiorentina e ambasciatrice di Gentilezza. "Il progetto supportato dalla squadra di Costruiamo Gentilezza - spiega Gaia Simonetti - a piccoli passi ha raggiunto tante città italiane, oltrepassando anche i confini nazionali. Ad ogni lettera si associa una parola che sa di gentilezza e che la alimenta. Si scrive in tutte le lingue del mondo e la parola più frequente usata dai bambino è Pace".

L' alfabeto della gentilezza, declinato anche allo sport e all'ambiente, sarà protagonista dei Giochi nazionali della Gentilezza, promossi dall'Associazione Cor et Amor guidata da Luca Nardi, nell'ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza che prenderanno il via da Firenze e in tutta Italia dal 22 settembre. È una tappa di un percorso che vede impegnati ogni giorno gli oltre 1900 donne e uomini, costruttori di gentilezza. Lo scorso anno 10mila bambini e 5mila nonni si “sfidarono” nei Giochi. "Per essere gentili ci vuole coraggio. Ed io voglio esserlo" - ha scritto un bambino, accompagnando il suo alfabeto della gentilezza. Ripartire dai bambini e dalla loro semplicità nel riportare la gentilezza nella vita come una goccia, che unita ad altre, può contribuire a costruire un mondo più gentile. AGIPRESS

Ultima modifica ilDomenica, 04 Settembre 2022 16:11
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici