Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

AMBIENTE – Legambiente e WWF, Padule di Fucecchio: tutele concrete e non interventi di facciata

La zona umida di Padule di Fucecchio La zona umida di Padule di Fucecchio

Oggi si chiudono i termini per la presentazione delle osservazioni sul nuovo pluriennale Piano Faunistico-Venatorio della Provincia di Firenze, recentemente adottato in via preliminare dal Consiglio Provinciale

 

   

AGIPRESS - Legambiente e WWF, che hanno presentato articolate osservazioni su vari aspetti del Piano Faunistico Venatorio, lanciano un appello alla Provincia perché non sia anche questa un’occasione persa per assicurare un’adeguata tutela alle zone umide fondamentali per la tutela dell’avifauna migratrice.

 “Sui circa 900 ettari di Padule di competenza della Provincia di Firenze, ad oggi solo 25 ettari sono tutelati, a fronte degli oltre 200 ettari di Riserva Naturale della Provincia di Pistoia. Nel nuovo Piano si aumenta la superficie in divieto di caccia, ma solo di 50 ettari e in un’area non contigua alla già esistente Riserva Naturale, rendendo assolutamente minimali gli effetti di tutela effettiva della fauna determinati da questo provvedimento”, dicono in una nota le due associazioni.   

La richiesta che ancora oggi ribadiscono Legambiente e WWF è quella relativa ad un ampliamento maggiore dell’area protetta e in continuità con la già esistente area protetta a cavallo fra le due Province.

Il Padule di Fucecchio è la maggiore e più importante zona umida interna d’Italia, un vero scrigno di biodiversità di inestimabile valore. La Piana Fiorentina presenta una serie di aree naturali residue di grandissimo valore per l’avifauna e inoltre l'istituzione del divieto di caccia è divenuto fondamentale anche per la qualità di vita dei cittadini che vi abitano o lavorano.

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 22 Aprile 2013 15:38
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici