Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

ALLARME CRIMINALITA' – Confesercenti Toscana: "A rischio l'economia del territorio"

Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti Toscana, lancia l'allarme criminalità in Versilia e chiede un confronto di tutte le associazioni di categoria con le forze dell'ordine Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti Toscana, lancia l'allarme criminalità in Versilia e chiede un confronto di tutte le associazioni di categoria con le forze dell'ordine

Dopo i ripetuti episodi in Versilia, il presidente Vivoli chiede un incontro in Prefettura con tutte le organizzazioni di categoria

 

AGIPRESS – FIRENZE - “E’ allarme criminalità in Versilia". A lanciralo è il presidente di Confesercenti Toscana, Massimo Vivoli, dopo il ripetersi di episodi preoccupanti. "In pochi giorni rapine, furti e violenze rischiano di mettere in ginocchio l’economia sana del territorio - sottolinea Vivoli -. C’è il rischio che venga data una immagine distorta del territorio, quasi come fosse privo di presidi di sicurezza e ostaggio di una criminalità diffusa". Un segnale assolutamente da non lanciare "In questa fase, nessuno deve sottovalutare la situazione e bene ha fatto il Prefetto a chiedere rinforzi delle forze dell’ordine per garantire maggiore controllo del territorio.  E’ evidente- continua Vivoli - che l’aumento della crisi determina un aumento costante dei reati predatori, determinando di fatto, una continua crescita dell’insicurezza sociale e la mancanza di rispetto delle regole. E’ necessario - conclude il presidente -  che venga convocato un Tavolo in Prefettura, dove vengono coinvolte anche le associazioni di categoria per trovare insieme un freno alla crescita di questo fenomeno. La  Toscana e, in particolar modo la Versilia, devono riprendere la propria vocazione turistica. Questo è possibile solo se, all’azione delle forze dell’ordine, si accompagna una vera e propria azione culturale di ripresa dell’economia sana  che metta ai margini le ingerenze criminali”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici