Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

ACCISE TABACCHI, CASMEF-LUISS: “NO A PROVVEDIMENTI DISTORSIVI DELLA CONCORRENZA"

ACCISE TABACCHI, CASMEF-LUISS:  “NO A PROVVEDIMENTI DISTORSIVI DELLA CONCORRENZA" ACCISE TABACCHI, CASMEF-LUISS: “NO A PROVVEDIMENTI DISTORSIVI DELLA CONCORRENZA"

Si chiede di incidere in maniera paritetica ed equilibrata su tutti i segmenti

AGIPRESS - ROMA - “Quanto si legge sulla stampa è preoccupante, il decreto che il MEF starebbe valutando rischia di distorcere la concorrenza. Se l’obiettivo è quello di garantire il gettito per l’Erario, particolare attenzione va posta al tema della sostenibilità nel medio/lungo termine del mercato, di cui ovviamente il gettito è conseguenza". Così il Prof. Marco Spallone, vicedirettore del Centro Studi Casmef-Luiss a seguito delle indiscrezioni rese note in questi giorni dalla stampa che annuncerebbero da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze un provvedimento che prevedrebbe un nuovo aumento delle accise sui tabacchi. "È necessario - aggiunge - che qualsiasi aggravio di fiscalità impatti su tutte le classi di prezzo in maniera equa e neutrale, in modo da non creare distorsioni della libera dinamica concorrenziale tra gli operatori. Un provvedimento, infatti, che incidesse in maniera più che proporzionale solo su alcune fasce di prezzo, ad esempio quelle soggette al pagamento dell’onere fiscale minimo, rischierebbe di colpire solo alcuni prodotti, alcuni produttori e, di conseguenza, solo alcuni consumatori, quelli con reddito disponibile inferiore. Esso sarebbe, dunque, discriminatorio". 

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici