Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Previsioni meteo, fine settimana variabile ma la prossima settimana cambia tutto

Previsioni meteo, fine settimana variabile ma la prossima settimana cambia tutto Previsioni meteo, fine settimana variabile ma la prossima settimana cambia tutto

Da lunedì brusco calo termico e neve a quote medio-basse.

AGIPRESS - Il fine settimana si prevede con un tempo spiccatamente variabile a causa di umidi e miti venti occidentali, nuvolosità irregolare potrà interessare in particolare le centrali tirreniche e il Nordest, dove non si esclude qualche fugace pioggia, mentre sul resto della Penisola prevarrà il sole. Le temperature saranno ancora superiori alle medie del periodo, con punte di 17-18°C al Centronord, fino a 20°C al Sud”. Ma la prossima settimana cambia tutto. “Tra lunedì e martedì cambio radicale di circolazione atmosferica, con un rigurgito invernale anche sull’Italia a causa della discesa di un fronte freddo dal Nord Europa” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “ci attendiamo una passata di piogge e rovesci anche a sfondo temporalesco lungo le regioni adriatiche e al Sud, occasionalmente anche su centrali tirreniche e Nordest. Con tutta probabilità il Nordovest rimarrà invece in ombra pluviometrica con fenomeni scarsi e sole prevalente, fatta eccezione per nevicate sulle Alpi di confine. Il tutto verrà accompagnato da venti anche forti di Tramontana e Maestrale con raffiche di oltre 60-70km/h, se non superiori ai 90-100km/h sulle Alpi. I mari di conseguenza torneranno a farsi molto mossi o agitati.”

TORNA LA NEVE – “L’arrivo dell’aria fredda farà calare le temperature anche di oltre 8-10°C in particolare in montagna e lungo le adriatiche, tanto che tornerà a nevicare fin sotto i 1000m sull’Appennino entro lunedì notte, a tratti fino a quote collinari al Centro durante i rovesci più intensi. Un po’ di neve sarà possibile anche sulle Alpi di confine. Un repentino cambio di condizioni meteo-climatiche assolutamente normale a marzo, mese di transizione dove avviene il passaggio di consegne tra Inverno e Primavera. Non mancano infatti diversi casi del passato di ondate di freddo e neve ben più intensi nel mese di marzo, come quelli del 1962, 1971 ( in questa occasione nevicò anche a Roma ), 1987, 2005, 2010, 2013” – concludono da 3bmeteo.com.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici