Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

MALTEMPO - In Toscana dichiarato stato di calamità per l'Alta Versilia

MALTEMPO - In Toscana dichiarato stato di calamità per l'Alta Versilia MALTEMPO - In Toscana dichiarato stato di calamità per l'Alta Versilia

Gabrielli: "Non ci sono risorse necessarie da parte del Governo per intervenire". Rossi: "Troveremo le risorse da noi"

AGIPRESS - FIRENZE - Il maltempo continua ancora a flagellare gran parte del territorio toscano così come tanti altri territori del Paese. "La Regione Toscana ha dichiarato lo stato di calamità ed ho invitato i sindaci a fare lo stesso. Troveremo le risorse da noi. Voglio dirlo ancora una volta: non si può morire affogati per Maastricht". E' quanto ha comunicato il Governatore toscano Enrico Rossi  al termine della visita ai luoghi dell'Alta Versilia colpiti dal maltempo, in particolar modo a Seravezza, comune colpito da una grossa frana che ha isolato degli abitanti. "Ho parlato col prefetto Gabrielli - ha aggiunto Rossi - che mi ha ripetuto che non ci sono risorse necessarie da parte del Governo per intervenire".

LA SITUAZIONE - Nelle province di Massa Carrara, Arezzo  e Pisa secondo le informazioni inviate dalla Sala operativa unificata permanente della Protezione Civile regionale.

PROVINCIA MASSA CARRARA - Restano 15 le persone isolate nel Comune di Massa e 5 in quello Licciana. Nel Comune di Bagnone isolata per frana la lungo la strada di accesso la frazione Pastina Ca' Palmieri. Ripristino del manto stradale, asportato, lungo la strada Castello di Bagnone – Casalecchioe. Lavori in corso per ripristino del manto stradale lungo la strada Corlaga – Agnetta, la SC Bagnone – Treschietto in località Paneschio, la SC Nezzana – Cimitero di Malgrate in località la Costa e la Strada Bagnone – Groppo, con varie limitazioni al transito. Disagi anche lungo la strada e canale in frazione Corlaga Via Bassa, la strada Castiglione – La Costa e quella per località Deglio. Nel Comune di Tresana la strada Madonna al Canale in località Villa è riaperta solo per interventi di emergenza. Problemi sempre per frane anche in località Palazzino di Ortigaro, lungo la strada della Fola, tra Cappanella e Casa Goffi (isolata l'omonina località) e in località Corneda. Altri movimenti franosi si segnalano nei Comuni di Montignoso (in via Tombara, in località la Mora e il Poggio) e di Aulla dove la località Barisello è isolata (circa 50persone). Unica via di accesso è una strada bianca che è stata ripristinata per i soli mezzi di prima necessità e il traffico pedonale. Disagi rilevati anche a Costa di Mugnaiti da Pomarino (frana e cedimento della strada carrabile, percorribilità con senso unico alternato), Costa di Mugnaiti da Vecchietto, Caprigliola, Olivola, strada per Vaccareccia, strada provinciale Quercia-Olivola e strada Bibola-Vecchietto.

PROVINCIA AREZZO - Nel Comune di Chiusi della Verna, due frane lungo le SC di Monte Fatucchio e di Serra ne hanno comportato la chiusura con isolamento della frazione di Serra. Nel Comune di Talla disagi lungo la SC di Capraia, nelle vicinanze del centro abitato con transito a senso unico alternato.

PROVINCIA PISA - Situazione in via di miglioramento. Si segnalano ancora criticità nei Comuni di Vecchiano, per allagamenti (frazioni di Nodica e Filettole e sulla via Panoramica) e San Giuliano (Arena Metato e Madonna dell'Acqua). Riaperta la SS1 Aurelia.

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 22 Gennaio 2014 11:54
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici