Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

MALTEMPO BASILICATA – Stato di emergenza, gravissima frana nel materano, strade accartocciate, la collina in movimento

MALTEMPO BASILICATA –  Stato di emergenza, gravissima frana nel materano, strade accartocciate, la collina in movimento MALTEMPO BASILICATA – Stato di emergenza, gravissima frana nel materano, strade accartocciate, la collina in movimento

A Montescaglioso (MT) un'impressionante frana spezza le strade che in alcuni punti sono crollate e sprofondate su se stesse. "Aspettiamo solidarietà e vicinanza da Roma"

AGIPRESS - MATERA - La Giunta regionale della Basilicata ha deliberato la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza per il territorio della regione colpito dalle eccezionali avversità atmosferiche l’1, il 2 e il 3 dicembre.

Grossi danni in gran parte della regione, soprattutto per le alluvioni nel metapontino e materano. Particolarmente grave la situazione a Montescaglioso in provincia di Matera, dove si è attivata un’enorme frana che ha sorpreso i cittadini con un forte boato. Le strade si sono accartocciate e spezzate e in alcuni punti sono crollate e sprofondate su se stesse. Fortunatamente l'allarme è stato dato immediatamente ai locali soccorsi che hanno provveduto ad evacuare alcuni locali nell'area a valle. Poche ore dopo infatti nella zona è crollato un supermercato e altri danni sono stati subiti da abitazioni civili e rurali per le quali sono state emesse le relative ordinanze di sgombero per la tutela dell'incolumità pubblica. 

Sono le conseguenze del passaggio del super ciclone che ha flagellato violentemente il sud Italia nei giorni scorsi provocando danni ingenti su gran parte del materano e metapontino in particolare come in gran parte della Basilicata.

CONSEGUENZE CICLONE - La straordinarietà delle piogge ha provocato l’esondazione in molti tratti di tutti i fiumi lucani, dei loro affluenti e dei canali di irrigazione, allagamenti di terreni e case, interruzioni di arterie stradali principali e secondarie, il rallentamento della rete ferroviaria, l’evacuazione di nuclei familiari e di un’azienda agricola nonché movimenti franosi in tutta la regione. Una situazione in cui il sistema regionale della Protezione civile si è prontamente allertato per garantire interventi di assistenza e di ripristino. Ora sono in corso gli accertamenti per il censimento e la quantificazione dei danni. Molte amministrazioni comunali hanno già segnalato allagamenti di abitazioni, attività produttive e della rete viaria e danneggiamenti alle aziende, alle colture agricole, alle infrastrutture e alle strutture pubbliche e private.

Per fronteggiare l’urgenza e i primi interventi sono stati stanziati oltre un milione di euro di fondi regionali. “A fronte di una situazione così drammatica – ha commentato il presidente uscente della Regione, Vito De Filippo – è necessario un impegno congiunto, e da parte di tutti, per evitare che la Basilicata rimanga isolata. Una nuova richiesta si aggiunge a quella già depositata alla Presidenza del Consiglio dei ministri, che non ha ancora riconosciuto lo stato di emergenza relativamente all’alluvione del 7 e 8 ottobre scorso. Di fronte a un’istanza così forte – ha rimarcato l’assessore alle Infrastrutture con delega alla Protezione civile, Luca Braia – ci aspettiamo una risposta concreta del governo che non può a questo punto non considerare la situazione di grande emergenza la cui gravità è sotto gli occhi di tutti e rischia di rilasciare i suoi effetti ancora per molto tempo”.

MONTESCAGLIOSO (MT) - In queste ore la situazione più delicata resta quella di Montescaglioso, Comune a circa 15 km da Matera. “Sebbene anche le immagini diffuse da giornali e tv siano allarmanti, la visione diretta di quanto sta succedendo a Montescaglioso in conseguenza delle frane rende in tutta la sua crudezza il senso di impotenza e precarietà che colpisce quanti vivono in queste zone. E il rimedio a una tale devastazione può avere solo i caratteri della concretezza e dell’immediatezza”. Lo afferma il neo presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, a margine del sopralluogo fatto oggi, accompagnato dall’assessore all’assetto del territorio, Luca Braia, sul fronte della frana di Montescaglioso e in altre aree colpite dagli effetti diretti e indiretti dell’alluvione dei giorni scorsi.

“La Regione è intervenuta stanziando i fondi per la prima necessità, e siamo ora pronti a continuare a fare tutto quanto potremo, ma ci aspettiamo che anche la solidarietà e la vicinanza espressa da Roma non si sveli un rituale ma sia tradotta presto dal Governo in atti e in cifre per porre rimedio ad una situazione che la Basilicata non può affrontare da sola”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici