Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

MADE IN ITALY – Fiori e aromi della Versilia nell’orto giardino premiato a Londra

The Sonic Pangea Garden The Sonic Pangea Garden

La Floricoltura Carmazzi di Torre del Lago sarà nel premiatissimo e celebratissimo “The Sonic Pangea Garden”, l’unico giardino italiano presente al Chelsea Flower Show di Londra

AGIPRESS – TORRE DEL LAGO - La Versilia dei fiori è nel gotha internazionale dell’alta giardineria. Il merito è della Floricoltura Carmazzi di Torre del Lago, finita nel premiatissimo e celebratissimo “The Sonic Pangea Garden”, l’unico giardino italiano presente al Chelsea Flower Show, la più celebre manifestazione dedicata al mondo dei fiori e dei giardini che si è tenuta la scorsa settimana a Londra e che ha festeggiato il suo centesimo anno di attività. Realizzato da Stefano Passerotti e Anna Piussi, il giardino italiano ha raccolto la medaglia di bronzo nella sezione “Fresh Gardens” interamente dedicata ai giardini più originali e alle soluzioni più innovative nell'ambito del garden design.

Un contributo essenziale al successo della “foresta” che è piaciuta agli addetti ai lavoro come al pubblico arrivato da tutto il mondo è arrivato proprio dalla Versilia dove i due garden designer fiorentini hanno “attinto” insieme a begonie, garofani, nasturzi che caratterizzano a livello cromatico l’orto-giardino, un nuovo modo di vivere gli spazi tra sostenibilità urbana, utilità ed arte. Nel giardino a fianco dei fiori, con alcune varietà persino commestibili e pronte per la cucina, troviamo infatti aromi (aglio, erbe cipolline e così via) ed ortaggi biologici; il giardino Made in Italy non è uno solo uno spazio bello ma straordinariamente utile e multi-funzionale. “Per la nostra azienda – spiega Marco Carmazzi, imprenditore e titolare dell’azienda – la vetrina londinese significa un’importante apertura verso nuovi mercati internazionali, fino ad oggi poco esplorati, ma sempre più essenziali per un’impresa che guarda nel futuro”.

Congratulazioni arrivano da Coldiretti, di cui Carmazzi è un Dirigente, oltre che essere Presidente del distretto floricolo interprovinciale Lucca – Pescia: “La nostra floricoltura è una delle eccellenza che l’agricoltura toscana sa esprimere anche in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo. La crisi – commenta Cristiano Genovali, Presidente Provinciale Coldiretti - può essere interpretata come un’opportunità e come una spinta, anche se per certi versi obbligata, ad innovarsi e a migliorarsi. L’azienda di Carmazzi dimostrato non solo di averlo capito in anticipo, ma di essere stata per certi aspetti visionaria nella sua organizzazione del lavoro e dei prodotti”.

Agipress

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici