Menu
Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

La storia della startup altoatesina inewa, dalla Germania all’Italia per vincere la sfida della transizione energetica

La storia della startup altoatesina inewa, dalla Germania all’Italia per vincere la sfida della transizione energetica La storia della startup altoatesina inewa, dalla Germania all’Italia per vincere la sfida della transizione energetica

Nel primo anno di vita ha già realizzato oltre 70 progetti e può vantare contratti per 50 milioni di Euro.

(AGIPRESS) - Domani 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell'ambiente che, quest'anno, lancerà ufficialmente il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino dell’Ecosistema. Occorrono idee e azioni concrete affinché l’Italia possa vincere la sfida posta dagli obiettivi europei in ottica di clima ed energia, sintetizzabili nella riduzione delle emissioni del 55% entro il 2030 e la neutralità climatica nel 2050. Da rilevare a tal proposito l'esperienza di inewa, una delle 360 ESCo - Energy Service Company - certificate in Italia, che interviene nei progetti di efficientamento con capitali propri, grazie alla forza finanziaria di un solido gruppo alle spalle. Nata a luglio 2020 con sede a Bolzano, nel solo primo anno di vita ha realizzato oltre 70 progetti di efficientamento energetico, ha 24 impianti di proprietà in Italia e un portfolio di oltre 250 clienti attivi per un valore contrattualizzato della produzione di oltre 50 milioni di euro. A fondare la startup è Nikolaus Widmann, 28 anni, altoatesino di nascita e berlinese di adozione: è infatti a Berlino, nell’azienda tedesca di ingegneria energetica Kofler Energies AG, che inizia lavorare nel 2014. Ma nel 2018 decide di tornare in Italia per fondare Kofler Energies Italia, nel 2019 porta avanti con successo l’acquisizione di Syneco Group e nel 2020 crea inewa.

"Le mie radici altoatesine mi hanno sempre tenuto legato al mio Paese. Lo studio ed il lavoro mi hanno portato in Olanda e Germania dove ho avuto la possibilità di mettermi in gioco e imparare molto. Ora, con inewa, sono felice di portare la mia esperienza in Italia per mettere in pratica il meglio del know-how continentale, sostenere l’innovazione tecnologica italiana e – così facendo – sviluppare il mercato e attrarre capitali per sostenere la transizione energetica del nostro Paese” racconta Nikolaus Widmann (nella foto), CEO di inewa. La mission è sostenere in modo concreto la transizione energetica e promuovere innovazione, efficienza energetica e sostenibilità nell’uso delle risorse in Italia. Accompagnando aziende, industrie ed enti pubblici che vogliono ottimizzare i propri consumi e ridurre l’impatto ambientale delle proprie strutture. “Se fino a qualche anno fa la sostenibilità era percepita come un costo oggi, invece, è un valore economico per le aziende. La maggior consapevolezza e soprattutto la sensibilità delle nuove generazioni verso la sostenibilità hanno creato un maggior senso di urgenza. Circa il 20% delle aziende che si sono rivolte a noi hanno la reale necessità di mettere in campo azioni concrete orientate alla transizione energetica, perché se non attuano politiche green o processi di sostenibilità ambientale vengono, inevitabilmente, escluse dal mercato. Non basta raccontare la favola della sostenibilità, o intervenire semplicemente con azioni di greenwashing, sono necessarie azioni concrete, trasparenti e misurabili, tali da riuscire ad avere un impatto sul lungo periodo.” conclude Nikolaus. AGIPRESS

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici