Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

FRANE – La mappa completa del territorio fiorentino

Frane in Toscana Frane in Toscana

 56 dissesti e oltre 7 milioni di euro da recuperare per la viabilità. Richiesto lo stato di calamità

     

AGIPRESS – Una mappa delle frane nel circondario fiorentino che sembra di un bollettino di guerra, quella  consegnata dall’Assessore Gamannossi al Governo per richiedere lo stato di calamità. Nel Valdarno è collocato il comune che ha subito il maggior numero di smottamenti: Reggello, con otto frane. Due le frane a Incisa, una a Figline. Otto frane per il Circondario Empolese Valdelsa. Sette frane registrate a Greve in Chianti, due a San Casciano, una a Impruneta. Quattro distacchi di terreno hanno colpito Palazzuolo Sul Senio, tre Borgo San Lorenzo, stesso numero anche per Firenzuola e Vicchio. Una a Vaglia, Barberino e a San Godenzo. Tre frane a Londa, due a Pelago. Due frane a '''Bagno a Ripoli''', una frana a '''Sesto Fiorentino''' e '''Scandicci'''. La lettera al Governo è stata firmata dall'assessore Gamannossi, insieme agli assessori all'Ambiente Renzo Crescioli e alla Protezione civile Stefano Giorgetti. "Le nostre preoccupazioni - srivono i tre assessori - derivano dalla consapevolezza che interi paesi della provincia non possono essere raggiunti perché la viabilità maggiormente utilizzata risulta interrotta. Sono aumentati i disagi per la popolazione", che coinvolgo numerose aziende che operano nel territorio e che usano principalmente, per la loro attività, il trasporto su gomma. L'appello della Provincia è rivolto anche al Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, all'Assessore ai Trasporti e Ifrastrutture, Vincenzo Ceccarelli e all'Assessore all'Ambiente, Energia e Difesa del Suolo, Annarita Bramerini. "Siamo a chiedere - scrivono i tre assessori provinciali - un'attivazione da parte della Regione nei confronti del Governo". Nel caso in cui la Regione abbia già avviato l'iter con il Governo centrale "diamo il nostro più completo sostegno". Intensa discussione è stata fatta anche in Consiglio regionale su questo delicatissimo argomento che colpisce le popolazioni montane, già messe a dura prova dalla collocazione geografica e quindi dalla inadeguatezza delle infrastrutture. 

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 24 Aprile 2013 12:11
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici