Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

FRANA SP16 - Sopralluogo e incontro, si decide di lavorare subito sulla bretella

FRANA SP16 - Sopralluogo e incontro, si decide di lavorare subito sulla bretella FRANA SP16 - Sopralluogo e incontro, si decide di lavorare subito sulla bretella

I comuni interessati e la Provincia da subito al lavoro. Sindaco Bencistà scrive agli istituti di credito

AGIPRESS – FIRENZE - “È sempre grave la situazione della frana sulla strada provinciale n. 16 che collega Greve in Chianti a Figline e dunque al Valdarno tanto che per l'entità del fenomeno erosivo è ancora chiusa la strada stessa con l'interruzione del traffico sia pubblico che privato dal 17 febbraio. Ma da parte dei due comuni interessati e dalla provincia, l'impegno a lavorare sulla bretella più a monte è forte, tanto che ora l'obiettivo è concluderla entro l'inizio della stagione turistica, ovvero entro il periodo pasquale”.

È quanto è emerso questa presso il Comune di Greve in Chianti nel corso di un incontro tra i tecnici della Provincia di Firenze l'Ing. Ferrante e l'Arch. Biancamano, il Vice Commissario del Comune Figline e Incisa Valdarno Dott.ssa Santoro e l'Ing. Badii sempre per il Comune di Figline e Incisa, l'Arch. Simone Secchi Assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente e il Geom. Simone Coccia del Comune di Greve in Chianti, Daniele Tapinassi  Presidente di Confesercenti di Greve in Chianti oltre al Sindaco Alberto Bencistà.

TEMPI RIPRISTINO - “I tempi di ripristino della strada - è emerso dall'incontro - non sono facilmente prevedibili, non tanto per l'intervento finanziario che comunque la Provinia si è dichiarata disponibile a sostenere, quanto per le procedure essendo ancora la frana in movimento e quindi impossibilitati ad attivare  l'indagine geologica e di conseguenza la parte progettuale”. L'incertezza sui tempi dell' intervento rischia di provocare un danno economico assai rilevante a tutte le attività produttive e commerciali che si trovano lungo il percorso della SP16. Occorre infatti considerare che i tempi di percorrenza, dovendo transitare per  vie alternative, si sono allungati considerevolmente e per molte attività si è verificata  anche la difficoltà di individuarne l'esatta localizzazione. “In conseguenza di questa situazione – fa sapere il Sindaco Bencistà - si stanno già verificando disdette di prenotazioni già effettuate ed un rallentamento preoccupante delle intenzioni di nuove prenotazioni”.

ALTERNATIVA BRETELLA - “A fronte di tale situazione - ha ribadito Bencistà - l'impegno delle Amministrazioni interessate, Provincia e Comuni di Greve in Chianti  e di Incisa Figline, è di realizzare un primo intervento con la costruzione di una bretella a monte nel più breve tempo possibile, ipotizzando di arrivare al periodo pasquale con la realizzazione pronta, per questo utilizzeremo tutte le nostre forze, compresi nostri mezzi per facilitare i lavori. Abbiamo comunicato al Presidente Barducci queste decisioni e insieme abbiamo condiviso la necessità di seguire questa linea”.

APPELLO A BANCHE - I disagi è purtroppo facile prevedere che non saranno eliminati nel breve periodo, per questo il sindaco Bencistà rivolge un appello agli istituti di credito, a considerare con estrema attenzione la situazione delle imprese situate sulla SP 16, affinché siano adottate delle iniziative a sostegno delle attività imprenditoriali per non compromettere, per un evento imprevedibile, il lavoro di tanti operatori che hanno costruito negli anni un tessuto di aziende fondamentale per l'economia locale anche da un punto di vista occupazionale.

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 14 Marzo 2014 11:32
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici