Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Dissesto idrogeologico, Governatore Toscana Rossi forza patto stabilità e impegna 50 milioni

Dissesto idrogeologico, Governatore Toscana Rossi forza patto stabilità e impegna 50 milioni Dissesto idrogeologico, Governatore Toscana Rossi forza patto stabilità e impegna 50 milioni

Rossi: "Scriverò a Napolitano, rispetteremo il patto solo se sarà alzato, faccio appello a tutti i Presidenti di Regione per dire alla Merkel che l'Italia si rifiuta di annegare"

AGIPRESS - FIRENZE - "Non è accettabile che lungaggini e burocrazia mettano i cittadini in condizioni di rischio", così il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in un briefing con la stampa dove ha annunciato 50 milioni di euro per le opere di difesa idraulica fuori dal patto di stabilità. Si tratta di una decisione presa dalla giunta regionale su proposta dello stesso Rossi che ha poi sottolineato: "A partire dal 2015 li terremo fuori da patto stabilità. Accada quello che accada. Questi soldi li abbiamo, vogliamo spenderli perchè non vogliamo morire annegati per Maastricht. Scriverò anche al presidente Napolitano. Rispetteremo il patto se sarà alzato, e a questo sta lavorando il governo nazionale, sennò lo forzeremo volutamente. Visto che siamo in guerra, come dice il prefetto Gabrielli, mi appello a tutti i miei colleghi presidenti perché facciano così. Insieme potremo dire alla Merkel che l'Italia si rifiuta di annegare".

IMPEGNO E RIGORE - "Convocherò in Regione  - ha aggiunto Rossi - una serie di riunioni sulle opere da fare, coinvolgendo tutti gli enti che devono rilasciare permessi e i ministeri interessati per chiarire e stabilire insieme entro quanto tempo l'opera sarà progettata, che tipi di permessi saranno necessari. Poi farò affiggere grandi manifesti dove trascriveremo gli impegni presi da ciascuno, perchè i cittadini lo sappiano. E se qualcuno non verrà alle riunioni lo farò sapere. Se si dovessero riscontrare ostacoli insuperabili a leggi vigenti manderò segnalazioni al presidente del Consiglio, che con lo Sblocca Italia potrà intervenire e correggere".

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 13 Ottobre 2014 19:18
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici