Menu
Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Dalla Toscana una App per il ritrovamento degli animali in caso di smarrimento

Dalla Toscana una App per il ritrovamento degli animali di in caso di smarrimento Dalla Toscana una App per il ritrovamento degli animali di in caso di smarrimento

Lo strumento di intelligenza artificiale lanciato dal Rifugio Valdiflora si chiama "Find your Pet" e solo per il mese di dicembre sarà scaricabile gratuitamente per Android.

(AGIPRESS) - PISTOIA - Per gli amanti degli animali dal Rifugio Valdiflora di San Quirico Pescia tra le colline pistoiesi, due importanti novità: un nuovo portale di informazione con possibilità di ricercare specifici servizi, e una innovativa App per la sicurezza del proprio pet utile al ritrovamento in caso di smarrimento. A presentarle è stato il titolare della struttura Ing. Diego Corrdini che ha illustrato le principali funzionalità del nuovo portale web del Rifugio www.portalerifugiovaldiflora.it, inteso come una piattaforma in cui il cittadino può ricercare il servizio più idoneo alle proprie necessità e acquistarlo online: dalla ricerca di un addestratore ai servizi di Pet Therapy, dalla sistemazione del proprio cane in pensione, fino all’adozione, alla cremazione o, ancora, al trasporto. Sul portale si può scegliere tra una ricca proposta formativa per chi vuole diventare addestratore cinofilo e specializzarsi nei vari indirizzi, fino a chi semplicemente vuole seguire un corso volto a favorire una più adeguata relazione con il proprio cane e migliorarne il comportamento. E per la sicurezza del proprio pet, la tecnologica mette in campo uno straordinario strumento innovativo in grado di ritrovare il proprio amico animale in caso di smarrimento: l’App “Find your Pet”. Uno strumento di Intelligenza Artificiale che offre la possibilità di creare un profilo dettagliato completo di foto, data di nascita, descrizione e segni particolari di ogni proprio animale. Se il proprio animale domestico si perde, i membri della community collegata alla App in caso di avvistamento possono attivarsi, inviare una segnalazione e scattare una foto. La App, grazie ad un sistema di ricerca innovativa, mette a confronto tutte le foto del database e restituisce in ordine di priorità  le foto più simili al pet smarrito, inoltrando in automatico le foto ai proprietari. L’iniziativa è stata organizzata con la Scuola Delfino e la consulenza di Clelia Consulting. 

“Prendersi cura del proprio pet  - ha spiegato l’Ing. Diego Corradini - ci aiuta a prenderci cura anche di noi stessi e della società in cui viviamo. È un rapporto costruttivo che arricchisce le persone che ne fanno esperienza. Da oggi agli amanti del mondo pet offriamo servizi in più e strumenti intelligenti per crescere, in serenità e sicurezza, con il proprio animale”. 

COME FUNZIONA LA APP - Mette in contatto chi trova animali con i proprietari di animali smarriti. Scaricata la App, è necessario registrarsi e iscrivere il proprio cane inserendo tutti i dati richiesti e soprattutto la sua foto. In caso di smarrimento si può aggiornare lo stato nel database (da a “casa” a “smarrito”) con il luogo di smarrimento. Nel momento in cui qualcuno lo dovesse avvistare può fare una segnalazione al sistema che invierà  una notifica al proprietario il quale potrà verificare se si tratti realmente del proprio animale e andarlo a riprendere prima che aumenti il rischio di pericolo per sè e per gli altri, o prima finire in canile. Più utenti si registrano, più si allarga la community e più sarà affinata la ricerca e la conseguente possibilità di ritrovamento. Solo per il mese di dicembre la App è scaricabile gratuitamente per tutti i dispositivi Android, presto lo sarà anche per IOS. AGIPRESS

Ultima modifica ilSabato, 05 Dicembre 2020 17:09
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici