Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

CONCORDIA - Slitta il trasferimento, forse martedì

CONCORDIA - Slitta il trasferimento, forse martedì CONCORDIA - Slitta il trasferimento, forse martedì

Le previsioni meteo per lunedì non si preannunciano particolarmente favorevoli, il trasferimento potrebbe spostarsi quindi a martedì

AGIPRESS - ISOLA DEL GIGLIO (GR) - Interferenze nelle condizioni meteomarine hanno generato problematiche sui tempi di collegamento di cavi e catene che potrebbero ritardare le operazioni di rigalleggiamento e quindi la partenza della nave Concordia dall’isola del Giglio verso il porto di Genova. A chiarirlo è stato il Commissario delegato per l’emergenza, Franco Gabrielli, in un incontro con la stampa. Oltre a questo vanno considerate anche le condizioni meteo previste per la giornata lunedì, al momento non positive e dunque il trasferimento potrebbe spostarsi quindi a martedìMancano ancora due catene e quattro cavi da agganciare a tre cassoni: terminato questo lavoro cavi e catene verranno tensionati per abbassare i cassoni, che così potranno fornire la spinta necessaria al rigalleggiamento del relitto. La sistemazione delle catene e dei cavi è un’operazione molto complessa – come ha spiegato l’ing. Sergio Girotto, responsabile del progetto per la società Micoperi – che vede impegnati due mezzi navali con gru, palloni per alleggerire le catene e diversi sommozzatori. In totale le catene – che hanno un diametro di oltre 13 cm e un peso di 400kg al metro - sono 48. Gabrielli ha spiegato che il progetto di rimozione si è basato su una stima del peso della nave pari a 70mila tonnellate, con un possibile margine di errore del 30%. Da una prima stima il tonnellaggio del relitto sembra essere superiore di 4mila tonnellate, ma la variazione non va ad incidere sulla realizzazione del progetto, proprio per il margine significativo di errore considerato nella progettazione. Il momento chiave sarà la riemersione del ponte cinque, che permetterà di avere risposte certe sulle stime fatte. La presidente dell’Osservatorio di monitoraggio, Maria Sargentini, ha confermato i risultati positivi delle analisi fatte sulla qualità delle acque e ha ricordato che ulteriori prelievi saranno effettuati nelle successive fasi delle operazioni.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici