Menu
Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Balneatori, Cna apprezza impegno del Governo per risolvere criticità direttiva Bolkestein

Balneatori, Cna apprezza impegno del Governo per risolvere criticità direttiva Bolkestein Balneatori, Cna apprezza impegno del Governo per risolvere criticità direttiva Bolkestein

Si chiede di intraprendere tutte le iniziative mirate a escludere le concessioni demaniali marittime dall’applicazione della direttiva.

AGIPRESS - FIRENZE - “La CNA apprezza la volontà del Governo, espressa dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di proporre al Consiglio Ue soluzioni eque ed efficaci volte a risolvere le conseguenze negative provocate dalla direttiva cosiddetta Bolkestein. Lo si legge in una nota di CNA Balneatori che aggiunge "Chiediamo in particolare, di intraprendere con immediatezza tutte le iniziative mirate a escludere le concessioni demaniali marittime dall’applicazione della direttiva, tenuto conto che lo stesso ex commissario europeo di cui porta il nome, proprio a Roma, ha recentemente escluso che possa riguardarle. Una battaglia che da anni la CNA conduce con il sostegno compatto degli operatori balneari e che finalmente vede condivisa dal Governo e dalla maggioranza del Parlamento. Segnali importanti - conclude la nota - per restituire serenità a 30mila imprenditori, alle loro famiglie e ai circa 300mila addetti di un settore trainante per il Pil turistico italiano".

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici