Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

ATTUALITA’ - Porto di Piombino, Rossi: “Subito al lavoro per uno scalo più competitivo e attrattivo”

Porto di Piombino Porto di Piombino

Sono 160 milioni di investimenti pubblici, dello Stato ma anche della Regione e di altri soggetti, che serviranno a rendere più competitivo e attrattivo lo scalo piombinese, con i lavori di bonifica, il collegamento alla viabilità di grande comunicazione e altro ancora.

   

AGIPRESS – Imminente e attesa è la firma del capo dello Stato sul decreto del Governo, ma il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha già avviato il suo lavoro di commissario per gli interventi infrastrutturali strategici sul porto di Piombino. Lo ha fatto con un incontro che si è svolto stamani in Palazzo Strozzi Sacrati ed al quale hanno partecipato il sindaco di Piombino, Gianni Anselmi, il presidente della Provincia di Livorno, Giorgio Kutufà, il presidente dell’Autorità portuale di Pombino, Luciano Guerrieri, rappresentanti della Provincia di Grosseto.

Per quanto riguarda la Costa Concordia, il presidente ha detto di auspicare che possa essere messa in grado muoversi nel prossimo ottobre. “Noi lavoriamo – ha sottolineato – perché Piombino sia pronto per accoglierla. Abbiamo chiesto e ottenuto un’accelerazione sui tempi del decreto anche agendo sulla leva dell’emergenza Costa Concordia. Ma le opere che si realizzano rimarranno e serviranno al futuro della città e della sua economia. E forse chi si è opposto e si oppone a lasciare la nave in Toscana, proprio questo voleva impedire”.

“In ogni caso – ha precisato Rossi – se anche la nave sarà demolita altrove, dovrà essere fatto dando tutte le garanzie dal punto di vista sociale e ambientale. Impensabile che possa andare in giro per i mari per finire dove magari si fanno lavorare ragazzini e si buttano gli inquinanti in mare o sulle spiagge. Qui c’è un vuoto normativo insidioso a livello europeo, dove sono stringenti le norme che riguardano la costruzione delle grandi navi, ma vaghe e lacunose quelle delle demolizioni. Se potremo smaltire la Costa a Piombino con tutte le garanzie di carattere sociale e ambientale – ha detto Rossi – potremo anche offrire un esempio e un modello per l’Europa e proporre un ruolo in questo specifico campo per lo scalo piombinese. Il nostro lavoro, insomma, vuole essere un’operazione di grande impatto e di prospettiva”.

Il presidente Rossi ha infine ricordato il sommozzatore filippino trovato morto ieri al Giglio. 

Agipress

Ultima modifica ilSabato, 27 Aprile 2013 17:22
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici